codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 765 codice civile: Vendita del diritto ereditario fatta al coerede

L’azione di rescissione non è ammessa contro la vendita del diritto ereditario (1) fatta senza frode (2) a uno dei coeredi, a suo rischio e pericolo, da parte degli altri coeredi o di uno di essi.


Commento

Frode: [v. 743].

 

(1) Ci si riferisce alla vendita di una quota di eredità.

 

(2) La frode sussiste quando al coerede alienante è nota la consistenza della quota trasferita, mentre la controparte ne è all’oscuro. Non sono necessari artifizi o raggiri.

 

La norma mira ad escludere il rimedio della rescissione in caso di vendita di una quota ereditaria.


Giurisprudenza annotata

Divisione

Il coerede, onde evitare la rescissione per lesione della divisione, non può limitarsi a ricondurre ad equità la disuguaglianza tra le porzioni, ma deve dare una porzione, in danaro o natura, idonea a reintegrare il valore della quota.

Cassazione civile sez. II  19 ottobre 1998 n. 10333  

 

 

Successione

L'art. 177 c.c., nella formulazione successiva alla l. 19 maggio 1975 n. 151, alla lett. a) prevede che costituiscono oggetto di comunione legale gli acquisti compiuti dai due coniugi insieme o separatamente durante il matrimonio, ad esclusione di quelli relativi ai beni personali ai sensi dell'art. 179 c.c. Pertanto, l'ipotesi di acquisto di una quota ereditaria appartenente ad un altro comunista da parte del coniuge del coerede acquirente, sicuramente, non rientra tra le ipotesi per le quali il bene è destinato a rimanere personale ai sensi dell'art. 179 c.c., sicché è logica conseguenza che anche detto acquisto venga "ex lege" e non già "voluntate contrahentium" a confluire nel regime della comunione legale. Di conseguenza, il diritto di riscatto di cui all'art. 732 c.c. non potrà essere esercitato nei confronti del coniuge del coerede acquirente la quota ereditaria neppure per la metà del valore ideale della quota stessa entrata a far parte della comunione legale.

Tribunale Napoli  27 maggio 1998



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti