Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015

Codice civile Art. 839 codice civile: Beni d’interesse storico e artistico

Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015



Le cose di proprietà privata, immobili e mobili, che presentano interesse artistico, storico, archeologico o etnografico, sono sottoposte alle disposizioni delle leggi speciali.

Giurisprudenza annotata

Antichità e belle arti

L'appartenenza della cosa mobile ad antica civiltà e il suo rinvenimento nel sottosuolo ne comportano di diritto l'attribuzione al patrimonio indisponibile dello Stato come bene d'interesse archeologico, senza che sia a tale fine necessario l'espresso riconoscimento dell'interesse culturale dell'oggetto da parte della competente autorità; tale essendo sin dall'entrata in vigore della l. 20 settembre 1909 n. 364 il normale regime proprietario delle cose d'interesse archeologico, su chi contesti il diritto dominicale dello Stato grava l'onere di provare, in via di eccezione, che il rinvenimento e l'appropriazione della cosa da parte di privati si sono verificati anteriormente all'entrata in vigore della detta legge . (Conferma App. Roma 17 marzo 2003).

Cassazione civile sez. I  10 febbraio 2006 n. 2995  

 

L'appartenenza della cosa mobile ad antica civiltà e il suo rinvenimento nel sottosuolo ne comportano di diritto l'attribuzione al patrimonio indisponibile dello Stato come bene d'interesse archeologico, senza che sia a tale fine necessario l'espresso riconoscimento dell'interesse culturale dell'oggetto da parte della competente autorità; tale essendo sin dall'entrata in vigore della l. 20 settembre 1909 n. 364 il normale regime proprietario delle cose d'interesse archeologico, su chi contesti il diritto dominicale dello Stato grava l'onere di provare, in via di eccezione, che il rinvenimento e l'appropriazione della cosa da parte di privati si sono verificati anteriormente all'entrata in vigore della detta legge. (Conferma App. Roma 17 marzo 2003).

Cassazione civile sez. I  10 febbraio 2006 n. 2995  

 

I beni di interesse storico, artistico e archeologico possono formare oggetto di proprietà privata, come riconosciuto dall'art. 2, comma 1, l. 20 giugno 1909 n. 364, dagli art. 2 e 3 l. 1 giugno 1939 n. 1089 e dall'art. 839 c.c. o perché in possesso di enti e privati "ab immemorabili" o perché lasciati nella loro disponibilità in quanto ritenuti privi di particolare interesse, ovvero come premio di rinvenimento, secondo quanto disposto dagli art. 44, 46 e 49 l. n. 1089 del 1939, dagli art. 15, 17 e 18 n. 364 del 1909 e precedentemente dalla l. 12 giugno 1902 n. 185. I modi di acquisto della proprietà privata dei beni di interesse storico, artistico e archeologico sono tassativi, con le conseguenze che appartengono allo Stato i beni non legittimamente acquistati da enti o privati.

Cassazione penale sez. II  16 ottobre 1978



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK