Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015

Codice civile Art. 961 codice civile: Pagamento del canone

Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015



L’obbligo del pagamento del canone grava solidalmente su tutti i coenfiteuti e sugli eredi dell’enfiteuta finchè dura la comunione.

Nel caso in cui segua la divisione e il fondo venga goduto separatamente dagli enfiteuti o dagli eredi, ciascuno risponde per gli obblighi inerenti all’enfiteusi proporzionalmente al valore della sua porzione (1).

Commento

Coenfiteusi: è l’ipotesi in cui più soggetti appaiono titolari del diritto di enfiteusi  o per cause originarie o successive (es.: quando più eredi subentrano all’unico originario titolare). La regola è che, finché dura il regime di comunione, ciascuno risponde del pagamento del canone per l’intero e ciò, evidentemente, allo scopo di rafforzare il diritto di credito del concedente.

 

 

(1) Il godimento (e, conseguentemente, lo sfruttamento) del fondo da parte di ciascun enfiteuta o erede comporta un obbligo di pagamento del canone separatamente commisurato alla porzione di fondo relativa.



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK