codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 997 codice civile: Impianti, opifici e macchinari

Se l’usufrutto comprende impianti, opifici o macchinari che hanno una destinazione produttiva (1), l’usufruttuario è tenuto a riparare e a sostituire (2) durante l’usufrutto le parti che si logorano, in modo da assicurare il regolare funzionamento delle cose suddette. Se l’usufruttuario ha sopportato spese che eccedono (3) quelle delle ordinarie riparazioni, il proprietario, al termine dell’usufrutto, è tenuto a corrispondergli una congrua indennità (4).


Commento

Indennità: [v. 985].

 

Impianto: nel campo tecnico è il complesso degli studi (progettazione) e delle operazioni esecutive (costruzione e messa in opera) atti ad ottenere la produzione di merce o servizi.

 

Opificio: stabilimento industriale, fabbrica.

 

Macchinari: insieme di macchine necessarie a compiere un lavoro.

 

Riparazioni ordinarie: si tratta di riparazioni «all’ordine del giorno», quali la pulizia delle macchine, il relativo montaggio e smontaggio, la lubrificazione e la verniciatura delle parti esterne.

 

(1) La norma si riferisce solo alle macchine facenti parte di un complesso industriale, e non alle macchine individuali (es.: automobili), le quali rientrano invece nella diversa categoria delle cose deteriorabili.

 

(2) Con la sostituzione, l’usufruttuario acquista la proprietà delle cose staccate, mentre le parti nuove spettano al proprietario.

 

(3) Si intendono le spese per riparazioni straordinarie, previste dall’art. 1005 [v. ®].

 

(4) Si noti che, invece, l’usufruttuario di un’azienda [v. 2561] è tenuto a conservare intatta l’efficienza dell’organizzazione e degli impianti mettendo a punto ogni tipo di riparazione.



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti