Codice penale Aggiornato il 13 febbraio 2015

Codice penale Art. 374 codice penale: Frode processuale

Codice penale Aggiornato il 13 febbraio 2015



Chiunque, nel corso di un procedimento civile o amministrativo, al fine di trarre in inganno il giudice in un atto d’ispezione o di esperimento giudiziale, ovvero il perito nella esecuzione di una perizia, immuta artificiosamente lo stato dei luoghi o delle cose o delle persone, è punito, qualora il fatto non sia preveduto come reato da una particolare disposizione di legge, con la reclusione da sei mesi a tre anni.

La stessa disposizione si applica se il fatto è commesso nel corso di un procedimento penale, o anteriormente ad esso; ma in tal caso la punibilità è esclusa, se si tratta di reato per cui non si può procedere che in seguito a querela, richiesta o istanza, e questa non è stata presentata.

Giurisprudenza annotata

Frode processuale

Non integra il reato di truffa l'induzione in errore di un giudice che, sulla base di una delibera falsificata, abbia adottato un provvedimento contenente una disposizione patrimoniale favorevole all'imputato, perché detto provvedimento non è equiparabile ad un libero atto di gestione di interessi altrui, costituendo esplicazione del potere giurisdizionale, di natura pubblicistica. (La Corte ha precisato che gli artifici e raggiri, di cui sia vittima il giudice, rilevano penalmente soltanto nei casi tassativamente decritti dall'art. 374 c.p., per il divieto di analogia "in malam partem" in diritto penale).

Cassazione penale sez. II  16 novembre 2011 n. 498  

 

In tema di truffa, pur non esigendosi l'identità tra la persona indotta in errore e quella che subisce conseguenze patrimoniali negative per effetto dell'induzione in errore, va esclusa la configurabilità del reato nel caso in cui il soggetto indotto in errore sia un giudice che, sulla base della produzione di una documentazione falsa o di una testimonianza falsa, abbia adottato un provvedimento giudiziale contenente una disposizione patrimoniale favorevole all'imputato: detto provvedimento non è, infatti, equiparabile a un libero atto di gestione di interessi altrui, costituendo (non espressione di libertà negoziale, bensì) esplicazione del potere giurisdizionale, di natura pubblicistica, finalizzato all'attuazione delle norme giuridiche e alla risoluzione dei conflitti di interessi tra le parti. Gli artifici e raggiri di cui sia vittima il giudice, semmai, rilevano penalmente soltanto nei casi tassativamente descritti dall'art. 374 c.p., per il divieto di analogia "in malam partem" in diritto penale. (Da queste premesse, la Corte ha escluso potesse rilevare a titolo di tentativo di truffa il comportamento dell'imputato che, per ottenere un miglior inquadramento professionale all'interno dell'amministrazione di appartenenza, aveva proposto un ricorso al giudice del lavoro, allegando documentazione falsa).

Cassazione penale sez. II  16 novembre 2011 n. 498  

 

L'immutazione dei luoghi integra il delitto di frode processuale ogni qual volta sia percepibile soltanto grazie ad un esame non superficiale e possa sfuggire, pertanto, al controllo di una persona non particolarmente esperta, risultando invece irrilevante solo quando la stessa sia talmente grossolana e così agevolmente percepibile a prima vista, da escludere qualsiasi potenzialità ingannatoria. (Fattispecie relativa all'immutazione dei luoghi oggetto di una causa civile, al fine di trarre in inganno il perito nell'espletamento delle indagini affidategli dal giudice, attraverso l'allagamento del terrazzo condominiale e l'occlusione del canale pluviale, in modo da favorire infiltrazioni d'acqua e di umidità nel sottostante appartamento dell'imputato). Dichiara inammissibile, App. Taranto, 07/06/2007

Cassazione penale sez. VI  16 dicembre 2009 n. 8981  

 

Non è legittimato a proporre opposizione alla richiesta di archiviazione il privato che risenta di un pregiudizio per il delitto di frode processuale, trattandosi di fattispecie incriminatrice lesiva dell'interesse della collettività al corretto funzionamento della giustizia, relativamente al quale l'interesse del privato assume un rilievo solo riflesso e mediato, tale da non consentire l'attribuzione della qualità di persona offesa, ma solo quella di persona danneggiata dal reato.

Cassazione penale sez. VI  10 aprile 2008 n. 17631  

 

Relativamente al reato di cui all'art. 374 c.p., il privato che risenta di un pregiudizio dalla frode processuale non può considerarsi persona offesa, giacché l'interesse tutelato dalla norma è il corretto funzionamento dell'attività giurisdizionale il cui titolare è lo Stato.

Cassazione penale sez. VI  10 aprile 2008 n. 17631  

 

Il delitto di frode processuale è reato di pericolo a consumazione anticipata che si perfeziona con la mera immutatio loci, purché questa si riveli idonea a trarre in inganno i soggetti destinatari della condotta fraudolenta.

Cassazione penale sez. IV  07 febbraio 2008 n. 10842  

 

Non è legittimato a proporre opposizione alla richiesta di archiviazione colui che ha presentato denuncia per il delitto di frode processuale, trattandosi di fattispecie incriminatrice lesiva dell'interesse della collettività al corretto funzionamento della giustizia, relativamente al quale l'interesse del privato assume un rilievo solo riflesso e mediato, tale da non consentire l'attribuzione della qualità di persona offesa, ma solo quella di persona danneggiata dal reato.

Cassazione penale sez. VI  07 gennaio 2008 n. 5009  

 

Il delitto di frode processuale, reato di pericolo a consumazione anticipata, è integrato da qualsiasi immutazione artificiale dello stato dei luoghi o delle cose, commessa al fine di inquinare le fonti di prova o di ingannare il giudice nell'accertamento dei fatti. Costituendo tale finalità il dolo specifico e non un elemento oggettivo del reato, il fatto che il giudice non abbia ancora disposto l'assunzione del mezzo di prova non assume alcuna rilevanza ai fini della configurabilità del reato.

Cassazione penale sez. III  07 aprile 2005 n. 23615  

 

 



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK