Codice penale Aggiornato il 13 febbraio 2015

Codice penale Art. 693 codice penale: Rifiuto di monete aventi corso legale

Codice penale Aggiornato il 13 febbraio 2015



Chiunque rifiuta di ricevere, per il loro valore, monete aventi corso legale nello Stato, è punito con la sanzione amministrativa (1) fino a euro 30.

(1) Sanzione così modificata dall’art. 33, L. 24 novembre 1981, n. 689.

Giurisprudenza annotata

Rifiuto di monete aventi corso legale

Il funzionario di banca che rifiuti di ricevere in versamento moneta metallica sia per accreditamenti in conto al cliente, sia per emissione di assegni circolari, è punibile ex art. 693 c.p. solo in presenza di un "atteggiamento di negligenza e di noncuranza della legge", circostanza non ravvisabile allorché la consegna ad una azienda di credito di monete metalliche, in quantità rilevanti, possa determinare "una ragione di obiettivo disagio e di effettiva difficoltà per la banca"

Pretura Genova  20 settembre 1981

 

Non è punibile ai sensi degli art. 328 e 693 c.p. il funzionario di banca che, avvalendosi di una precisa facoltà giuridica sancita dal d.P.R. 30 maggio 1957, rifiuta di ricevere in versamento dal cliente denaro in monete metalliche in misura eccedente quella indicata dal predetto d.P.R. poiché tale rifiuto non è indebito, ma "secundum ius".

Pretura Siracusa  28 febbraio 1981



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK