codice-proc-civile
Codice proc. civile agg.  al  28 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 119 cod. proc. civile: Imposizione di cauzione

Il giudice, nel provvedimento col quale impone una cauzione, deve indicare l’oggetto di essa, il modo di prestarla, e il termine entro il quale la prestazione deve avvenire.


Commento

Cauzione: garanzia imposta dal giudice civile quale misura cautelare, avente ad oggetto denaro o titoli pubblici. Il provvedimento col quale il giudice impone la cauzione assume la forma dell’ordinanza ed in essa è indicato l’oggetto della stessa, il modo di prestarla ed il termine entro il quale la prestazione deve avvenire.


Giurisprudenza annotata

  1. Casi nei quali il giudice può imporre la cauzione.

L’art. 648 c.p.c. non prevede alcuna facoltà, in capo al giudice del giudizio di opposizione di imporre una cauzione qualora questa non venga spontaneamente offerta. Né il potere di imporre cauzione può essere desunto dai principi generali dell’ordinamento ed, in particolare, dagli art. 119 e 642 c.p.c. Deve essere, pertanto, disattesa l’istanza con la quale l’ingiunto opponente chiede che al creditore opposto venga imposta cauzione in assenza di prestazione spontanea. Trib. Rovereto, 6 ottobre 2009.

 

L'art. 648 c.p.c. non prevede alcuna facoltà, in capo al giudice del giudizio di opposizione di imporre una cauzione qualora questa non venga spontaneamente offerta. Né il potere di imporre cauzione può essere desunto dai principi generali dell'ordinamento ed, in particolare, dagli art. 119 e 642 c.p.c. Deve essere, pertanto, disattesa l'istanza con la quale l'ingiunto opponente chiede che al creditore opposto venga imposta cauzione in assenza di prestazione spontanea.

Tribunale Rovereto  06 ottobre 2009

 

 

  1. Oggetto e tempo della cauzione.

Ai sensi degli artt. 119 c.p.c. e 86 disp. att. c.p.c., fuori dei casi in cui non sia diversamente disposto dalla legge, è sempre il giudice a determinare le concrete modalità dell’oggetto e del tempo della cauzione, che non deve, quindi, necessariamente consistere nel deposito di una somma di denaro. Cass., 2 dicembre 1992, n. 18261.

 

 

2.1. Impossibilità della prestazione.

Quando il giudice abbia imposto la prestazione di una cauzione alla parte ed essa sia condizione per l’esercizio di un potere (come quello di iniziare l’esecuzione forzata) la parte che ritenga impossibile (in ipotesi anche giuridicamente) la prestazione della cauzione nel modo fissato dal giudice è tenuta a sollecitare il giudice (salvo che non sia previsto un mezzo di controllo del potere medesimo) a modificare il modo di prestazione della cauzione mentre non può provvedere alla prestazione della cauzione con una modalità diversa per legittimarsi all’esercizio del potere e, quindi, ove eserciti tale potere lo fa illegittimamente. Cass. 23 febbraio 2009, n. 4334.

 

 

  1. Provvedimento di svincolo della cauzione.

Il provvedimento di svincolo della cauzione, ed ogni altro relativo, non ha carattere di atto decisorio, ma costituisce un provvedimento meramente amministrativo ed ordinatorio, consistendo in un puro e semplice ordine di pagamento con autorizzazione a riscuotere: ne deriva che esso non è suscettibile di ricorso per cassazione, anche nel suo aspetto negativo ed omissivo, a norma dell’art. 111 Cost. Cass. 4 settembre 1986, n. 5406.

 

 

  1. Conseguenze dell’omesso deposito nel fascicolo del documento attestante la prestazione della cauzione.

Il mancato inserimento nel fascicolo d’ufficio del documento attestante la prestazione della cauzione nella forma del deposito giudiziario - imposta a pena di inefficacia del concesso provvedimento cautelare - quando la cauzione sia stata effettivamente prestata nelle forme consentite costituisce mera irregolarità formale, che non comporta l’inefficacia del provvedimento cautelare. App. Genova, 25 marzo 2002.



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti