codice-proc-civile
Codice proc. civile agg.  al  28 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 298 cod. proc. civile: Effetti della sospensione

Durante la sospensione non possono essere compiuti atti del procedimento.

La sospensione interrompe i termini in corso, i quali ricominciano a decorrere dal giorno della nuova udienza fissata nel provvedimento di sospensione o nel decreto di cui all’articolo precedente.


Giurisprudenza annotata

Regime degli atti compiuti durante la sospensione del processo

Durante la sospensione del processo, secondo l’art. 298 c.p.c., non possono essere compiuti atti del procedimento, con la conseguenza che gli atti comunque compiuti in tale periodo, vale a dire fino al venir meno della causa della sospensione, sono radicalmente nulli e non producono alcun effetto, meno che mai quello di determinare uno spostamento del termine per la riassunzione del processo, decorrente ineludibilmente dalla conoscenza della cessazione della causa di sospensione. Pertanto, la dichiarazione di inammissibilità della riassunzione effettuata ante tempus comporta la nullità di tutti gli atti compiuti, i quali non potranno spiegare alcuna efficacia nel processo riassunto tempestivamente dopo la cessazione della causa di sospensione.

Cass., Sez. Un., 23 dicembre 2004, n. 23836.

 

Durante la sospensione del processo, secondo l'art. 298, comma 1, c.p.c., non possono essere compiuti atti del procedimento, con la conseguenza che è inefficace, in quanto funzionalmente inidonea a provocare la riattivazione del processo, nonché causa di nullità per derivazione di tutti gli eventuali atti successivi, l'istanza di riassunzione proposta prima della cessazione della causa di sospensione, ovvero prima del passaggio in giudicato della sentenza che abbia definito la controversia pregiudiziale, senza che rilevi, al fine del superamento di detta sanzione, il sopravvenuto venir meno della medesima causa.

Cassazione civile sez. II  14 febbraio 2013 n. 3718  

 



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti