codice-proc-civile
Codice proc. civile agg.  al  28 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 401 cod. proc. civile: Sospensione dell’esecuzione

Il giudice della revocazione può pronunciare, su istanza di parte inserita nell’atto di citazione, l’ordinanza prevista nell’articolo 373, con lo stesso procedimento in camera di consiglio ivi stabilito (1).


Commento

Esecuzione (della sentenza): [v. 351]; Revocazione: [v. 395]; Citazione: [v. 163]; Ordinanza: [v. 134]; Camera di consiglio: [v. 373].

 

(1) L’ordinanza di sospensione non è revocabile né ricorribile in Cassazione. Ha natura cautelare ed efficacia provvisoria, pertanto è destinata ad essere assorbita dal provvedimento finale.


Giurisprudenza annotata

Sospensione dell’esecuzione.

 

 

 

  1. Giudizio di revocazione

Il provvedimento pronunciato ai sensi dell'art. 401 c.p.c., sull'istanza di sospensione dell'esecuzione della sentenza impugnata per revocazione, ha natura ordinatoria, poiché non contiene alcuna decisione in senso tecnico, né pregiudica in alcun modo la decisione della causa. Esso, pertanto, non è impugnabile per cassazione, nemmeno ai sensi dell'art. 111 cost.

Cassazione civile sez. VI  28 agosto 2012 n. 14680  

 

L’ordinanza emessa dal giudice della revocazione ai sensi del combinato disposto degli art. 401 e 373 c.p.c. non ha natura cautelare sicché è esclusa l’applicazione analogica o estensiva dell’art. 669 quaterdecies c.p.c. che rende applicabile il c.d. rito cautelare uniforme “agli altri provvedimenti cautelari previsti dal codice civile e dalle leggi speciali”.

Tribunale Reggio Emilia sez. I  30 giugno 2006



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti