codice-proc-civile
Codice proc. civile agg.  al  28 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 440 cod. proc. civile: Appellabilità delle sentenze

Sono inappellabili le sentenze che hanno deciso una controversia di valore non superiore a € 25,82 (1)(2)(3)(4).


Commento

sentenza: [v. 132].

 

(1) Il valore si determina avendo riguardo alla prospettazione operata nel ricorso introduttivo senza che rilevino i successivi mutamenti della domanda (es.: la rinuncia ad alcune domande). Il valore ricomprende anche gli interessi e la rivalutazione maturata anteriormente alla domanda.

(2) L’appello proposto contro una sentenza che abbia deciso una causa di valore inferiore è inammissibile. Tale inammissibilità è rilevabile d’ufficio sino al giudicato.

 

(3) In questo caso la sentenza può essere impugnata solo con il ricorso per cassazione.

 

(4) La controversia che accerti la legittimità di una sanzione disciplinare è di valore indeterminabile, in quanto incide sullo status del lavoratore ed implica un giudizio negativo che coinvolge la sua correttezza, diligenza e la capacità professionale. Pertanto, la sentenza è appellabile anche se la sanzione consiste nella privazione della retribuzione per un importo non superiore a venticinque euro e ottanta centesimi.

 



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti