Codice proc. civile Agg. il 28 gennaio 2015

Codice proc. civile Art. 535 cod. proc. civile: Prezzo base dell’incanto

Codice proc. civile Agg. il 28 gennaio 2015



Se il valore delle cose risulta da listino di borsa o di mercato, il prezzo base è determinato dal minimo del giorno precedente alla vendita.

In ogni altro caso il giudice dell’esecuzione, nel provvedimento di cui all’art. 530, sentito quando occorre uno stimatore, fissa il prezzo di apertura dell’incanto o autorizza, se le circostanze lo consigliano, la vendita al migliore offerente senza determinare il prezzo minimo.

Giurisprudenza annotata

Prezzo base dell’incanto.

 

  

  1. Applicazione della norma.

In tema di responsabilità del professionista forense, ferma restando la necessità del previo accertamento della sussistenza effettiva del danno, del suo nesso eziologico con la condotta del professionista e della valutazione di tale condotta sotto il profilo della colpevolezza, non può escludersi in via di principio che l’erronea determinazione da parte del giudice - non ovviata da un’istanza di correzione - del prezzo base di un immobile da vendere all’incanto fissato nella misura di un quinto del valore di stima, sia idonea a cagionare danno al debitore esecutato. Cass. 25 maggio 1983, n. 3612.



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK