codice-proc-civile
Codice proc. civile agg.  al  28 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 577 cod. proc. civile: Indivisibilità dei fondi

La divisione in lotti non può essere disposta se l’immobile costituisce un’unità colturale o se il frazionamento ne potrebbe impedire la razionale coltivazione.


Commento

Unità colturale: estensione di terreno necessaria e sufficiente per il lavoro di una famiglia agricola e per esercitare una conveniente coltivazione secondo le regole della buona tecnica agraria.


Giurisprudenza annotata

Indivisibilità dei fondi.

 

 

  1. Accertamento della divisibilità del bene; 2. Impugnazioni

 

 

  1. Accertamento della divisibilità del bene.

L’accertamento della comoda divisibilità del bene, ai fini dello scioglimento della comunione, va operato a norma dell’art. 720 c.c., tenendo conto dell’aspetto economico, funzionale e materiale e non alla stregua della norma processuale dell’art. 577 c.p.c. che attiene alla semplice divisibilità di beni immobili, costituenti un’astratta e non ancora definita unità colturale e contiene, perciò, un minus rispetto alla comoda divisibilità prevista dalla norma sostantiva (art. 846 c.c.). Cass. 27 giugno 1996, n. 5947.

 

 

  1. Impugnazioni

L'espressa previsione, nel procedimento davanti al giudice di pace, dei limitati casi di impugnazione della persona offesa rende evidentemente inapplicabili, in quanto incompatibili con la disciplina davanti al giudice di pace, le previgenti ipotesi di impugnazione, per i reati di ingiuria e di diffamazione, della persona offesa costituitasi parte civile, cui l'art. 577 c.p.p. riconosce il diritto di impugnare, anche agli effetti penali, le sentenze di condanna e di proscioglimento.

Tribunale Cagliari  25 maggio 2005



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti