codice-proc-civile
Codice proc. civile agg.  al  28 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 606 cod. proc. civile: Modo della consegna

Decorso il termine indicato nel precetto, l’ufficiale giudiziario, munito del titolo esecutivo e del precetto, si reca sul luogo (1)(2) in cui le cose si trovano e le ricerca a norma dell’articolo 513 (3); quindi ne fa consegna alla parte istante o a persona da lui designata (4)(5).


Commento

Termine: [v. 605]; Precetto: [v. 480]; Ufficiale giudiziario: [v. 59]; Titolo esecutivo: [v. 474]. Parte istante: è l’avente diritto alla consegna del bene.

 

(1) Per «luogo» deve intendersi non solo l’abitazione del debitore esecutato, ma anche ogni altro luogo, appartenente a quest’ultimo o a terzi, nel quale si trovino le cose da consegnare all’avente diritto e di cui questi possa direttamente disporre.

 

(2) Le operazioni possono svolgersi anche presso i terzi detentori delle cose, i quali ne consentano la ricerca e la consegna, senza ricorrere alla procedura di cui agli artt. 543 e ss.: ciò avviene, ad esempio, quando l’esecutato abbia consegnato le cose ad un terzo per non farle trovare dall’ufficiale giudiziario.

 

(3) Ove l’esecutato faccia resistenza, l’ufficiale giudiziario può farsi assistere dalla forza pubblica. Il potere di chiederne l’intervento non necessita della autorizzazione del magistrato.

 

(4) La persona designata dalla parte istante deve essere munita di delega conferita per iscritto od anche oralmente. Tale delega, peraltro, potrebbe essere fatta anche allo stesso ufficiale giudiziario.

 

(5) Delle operazioni si redige processo verbale [v. 126], da depositarsi in cancelleria. Dalla data del verbale il possesso passa all’avente diritto, anche se le cose non gli siano state ancora materialmente consegnate (per essere state, ad esempio, apprese dall’ufficiale giudiziario).



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti