codice-proc-civile
Codice proc. civile agg.  al  28 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 763 cod. proc. civile: Provvedimento di rimozione

La rimozione dei sigilli é ordinata con decreto dal giudice su istanza di alcuna delle persone indicate nell’articolo 753 numeri 1, 2 e 4.
Nei casi previsti nell’articolo 754 può essere ordinata anche d’ufficio e, se ricorrano le ipotesi di cui ai numeri 2 e 3, la rimozione deve essere seguita dall’inventario.
L’istanza e il decreto sono stesi di seguito al processo verbale di apposizione.


Giurisprudenza annotata

Provvedimento di rimozione.

 

 

  1. Poteri del giudice.

 

Se insorge contesa fra eredi, o fra creditori del de cuius, o fra eredi e creditori, non compete al giudice dei sigilli, ma a quello del merito, disporre sull’attribuzione dei singoli beni oggetto di sigillazione. Nondimeno, incombe al giudice dei sigilli il potere dovere di impartire al custode, suo ausiliario, tutte le disposizioni che, senza incidere su eventuali diritti in conflitto, si rendano necessarie relativamente alla consegna dei beni inventariati per prevenire ogni questione sulla legittimità di tale consegna e di dirimere quelle già in atto, sempre limitatamente a questo oggetto. Pret. Napoli, 18 gennaio 1980.



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti