Come ridurre i debiti

È da tempo che il nostro Paese è colpito da una crisi economica che non solo ha costretto numerose aziende a dismettere l’attività, ma che ha penalizzato tantissimi cittadini, prevalentemente imprenditori e consumatori, costringendoli a contrarre debiti spesso superiori alle concrete possibilità restitutive, spingendoli ad un sovraindebitamento dal quale non è facile emergere.

Le cronache delle testate nazionali hanno dovuto occuparsi di numerosi suicidi dovuti all’impossibilità di fronteggiare un eccessivo sovraindebitamento.

Grazie ad un Legislatore attento, il 27 Gennaio 2012 è stata emanata la Legge n. 3, subito ribattezzata “Legge salva suicidi”, modificata con D.L. 18 ottobre 2012, n. 179 e successivamente regolamentata dal D.M. n. 202 del 24 Settembre 2014.

Tale norma ha posto le basi affinché il debitore che versi in una situazione di rilevante difficoltà di adempiere alle proprie obbligazioni o addirittura nella definitiva incapacità di adempierle regolarmente, possa ricorrere ad una delle tre procedure previste dalla citata normativa al fine di sdebitarsi.

Questa rubrica nasce da una profonda esigenza di fornire soluzioni pratiche e sbocchi operativi, fattivi e concreti, ad una crescente domanda da parte di consumatori, imprenditori non fallibili e professionisti, che siano venuti a trovarsi in una situazione debitoria dalla quale è possibile uscire grazie agli strumenti resi disponibili dalla norma.

Il nostro scopo è quello di fornire una lettura della norma in termini di estrema praticità, tenendo presente che la Legge n. 3/2012 consente di ridurre e dilazionare i debiti in notevole misura.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK