Diritto e Fisco | Articoli

Lavoro pubblico: vietata l’eredità del posto tra padre e figlio

13 Marzo 2012


Lavoro pubblico: vietata l’eredità del posto tra padre e figlio

> Diritto e Fisco Pubblicato il 13 Marzo 2012



Nel pubblico impiego è vietato ogni patto che preveda l’assunzione del figlio dopo le dimissioni del padre.

La Cassazione [1] ha dichiarato la nullità di tutti gli accordi, anche se contenuti nel contratto aziendale, con cui si garantisce il subentro del figlio nel posto di lavoro dal genitore al pensionamento o alle dimissioni di quest’ultimo [2].

Anche nelle imprese a partecipazione pubblica (partecipazione totale o solo di controllo), bisogna infatti rispettare quei principi costituzionali che richiedono che l’attività dell’Amministrazione sia improntata ai principi di trasparenza, imparzialità e reclutamento attraverso concorsi pubblici. L’osservanza di tali principi verrebbe invece meno qualora si prevedesse l’assunzione di personale senza alcuna selezione iniziale.

 

 

note

[1] Cass. sent. n. 3831/12.

[2] E ciò anche dopo il D.L. 112/2008, convertito in legge n. 133/2008.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

3 Commenti

  1. e le assunzioni per operatore ecologico si puo assumere il figlio se il genitore va in pensione

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI