HOME Articoli

Facebook vs Yahoo: la più grossa causa di tecnologia mai intrapresa

Pubblicato il 17 marzo 2012

Articolo di




> Pubblicato il 17 marzo 2012

Yahoo ha appena intrapreso un’azione legale contro Facebook per violazione del copyright: si tratta della più grossa causa in materia di tecnologia – anche mobile – mai intrapresa sino ad oggi.

Come pare essere di moda ultimamente (vedi le guerre tra Apple, Samsung ed HTC), anche Yahoo (storico portale internet di importanza mondiale) ha deciso di entrare in guerra con il colosso dei social network, Facebook, per violazione di ben dieci brevetti relativi a pubblicità, privacy e messaggistica istantanea.  Si tratta della più grossa causa in materia di tecnologia – anche mobile – mai intrapresa sino ad oggi.

Forse non tutti sanno che le pagine web che tutti visitiamo quotidianamente sono realizzate tramite veri e propri brevetti per proprietà intellettuale, detenuti da soggetti privati (spesso grosse società). Questi ultimi fondano il proprio business proprio sullo sfruttamento, tramite concessione in licenza d’utilizzo, di tali brevetti.

Ebbene, le contestazioni mosse contro il social network di Mark Zuckerberg consistono nell’aver copiato una serie di brevetti già depositati da Yahoo e riguardanti idee attorno a cui gira tutto il funzionamento di Facebook: ossia la possibilità di un gruppo di persone di condividere le proprie preferenze, di creare pagine personalizzate scegliendo i contenuti da inserire, la messaggistica istantanea legata alle email, il sistema per avere una collocazione ottimale degli spazi pubblicitari.

La reazione di Facebook è stata di meraviglia (“Abbiamo appreso la notizia solo per averla letta nei siti online”) e di fermezza (“Ci difenderemo con tutte le nostre forze a questa richiesta di risarcimento danni”).

Facebook si sta preparando per il lancio in borsa e forse non è un caso che Yahoo abbia scelto questo momento per intraprendere la causa.

Già nel 2004, infatti, Yahoo stessa aveva usato lo stesso espediente contro Google – proprio mentre quest’ultimo veniva per la prima volta quotato sui mercati finanziari – riuscendo ad ottenere un indennizzo di circa 201 milioni di dollari. In questo caso, però, la posta in gioco sembra essere di gran lunga superiore. Facebook viene infatti valutato circa 100 miliardi di dollari…

Nel 2011, Facebook era titolare di solo 56 brevetti software mentre Yahoo ne possiede oltre 1000. Ma uno degli amministratori di Facebook, M. Cam, ha dichiarato che sono in corso di registrazione oltre 410 nuovi brevetti.

Negli Stati Uniti, la guerra sui brevetti software ha già una lunga storia. A tutti è nota la lunga diatriba tra Google e Oracle per il codice usato nei telefonini con sistema Android (che Oracle dichiara basato sulla propria tecnologia “Java”).

di FRANCESCO BURZA


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI