Diritto e Fisco | Articoli

Canone Rai in bolletta: come fa chi ha la seconda casa?


Canone Rai in bolletta: come fa chi ha la seconda casa?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 26 ottobre 2015



Fattura per energia elettrica con il balzello del canone Rai solo ove è situata la residenza.

Con l’arrivo dal 1° gennaio 2016 del pagamento del canone Rai attraverso la bolletta della luce, sono già in tanti gli italiani che, titolari di due o più abitazioni, si chiedono come evitare il doppio pagamento dell’imposta sul possesso della televisione. È ancora troppo presto per conoscere tutti i dettagli circa le modalità pratiche per ottenere lo scorporo da uno dei due contratti di fornitura di energia, ma già qualche previsione può farsi sulla base della relazione illustrativa alla legge di Stabilità.

Se il Parlamento confermerà le previsioni contenute nella nuova norma, da gennaio 2016 (anche se gli effetti si vedranno a partire dalla fine di febbraio, ossia con l’arrivo della bolletta della luce del primo bimestre 2016), il canone Rai verrà riscosso attraverso una maggiorazione sulla bolletta elettrica: non qualsiasi contratto della luce sconterà il canone, ma solo quelli collegati all’abitazione principale adibita a residenza del nucleo familiare. Infatti la legge aggiunge una presunzione per cui “l’esistenza di una fornitura di energia elettrica nel luogo ove è situata la residenza fa presumere la detenzione o l’utenza di un apparecchio atto o adattabile alla ricezione del servizio pubblico radiotelevisivo”.

Dunque, per quanti hanno una seconda casa non dovrebbero porsi problemi, poiché la società elettrica sarà già in grado di sapere, all’atto dell’attivazione dell’utenza, se l’immobile è adibito a residenza della famiglia e, quindi, addebitare o meno il canone Rai.

Le cose potrebbero mettersi male per quei coniugi con residenze anagrafiche diverse: in tali ipotesi, pur appartenendo al medesimo nucleo, marito e moglie dovranno pagare due canoni distinti, salvo che in uno dei due immobili non venga attivata l’utenza della luce.

Ad ogni buon fine, qualora l’utente dovesse trovare erroneamente “caricato” il canone Rai anche sulla bolletta della seconda casa, quando invece non sia dovuto, dovrà inviare un’autocertificazione all’Agenzia delle Entrate, dichiarando che detto immobile non è adibito ad abitazione di residenza del nucleo familiare e che, pertanto, il canone è già versato attraverso la bolletta di un altro immobile (di cui andranno indicati gli estremi). In attesa del decreto attuativo ministeriale che dovrebbe dare maggiori informazioni, ma che potrebbe giungere solo dopo che le compagnie telefoniche avranno addebitato la prima rata del canone Rai (come si diceva, a partire da febbraio 2016), abbiamo suggerito una bozza di autocertificazione in questo articolo: “Canone RAI, contratto della luce intestato ad altri: la dichiarazione per non pagare

Mentre se il contratto della luce è intestato a una persona diversa del detentore della televisione il canone lo pagherà quest’ultimo ma con il conto corrente postale.

Il pagamento del canone avverrà, si legge nel testo, mediante addebito con una distinta voce non imponibile ai fini fiscali sulle fatture dell’elettricità.

È precisato che il canone è dovuto una volta sola in relazione a tutti gli apparecchi detenuti dai componenti della famiglia anagrafica, nei luoghi di residenza e dimora.

note

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

16 Commenti

  1. E’ dovuto il doppio canone, nel caso in cui i due coniugi abbiano residenze diverse, ma nell’immobile di residenza del marito (titolare di usufrutto), la moglie sia titolare della nuda proprietà come seconda casa e la medesima paghi il canone TV per la propria residenza?
    Grazie

  2. Dove risiediamo,il canone tv è e il contratto luce sono intestati a mia moglie e perciò tutto regolare.Abbiamo una seconda casa non affittata ,ma a disposizione delle ns/ figlie,da me ereditata ed intestata:essendo vicina al mare, se d’estate occupo l’appartamento e metto una tv devo pagare un canone nuovo?GRAZIE

  3. Io sono residente all’estero ho una casa in Italia dove torno una volta all’anno per 2 settimane , non ho nessuna televisione. Cosa bisogna fare per non pagare il canone non dovuto ?

  4. Mia figlia iscritta all A.I.R.E. È proprietaria di un immobile in Italia che non utilizza mai, e non ha nessun televisore, come deve fare per non pagare il canone?

  5. pago regolarmente il canone su Roma dove sono residente contratto eni energia possiedo una casa in Sicilia non residente cotratto Enel
    Dovrà essere enel ha non applicare il canone sulla prossima bolletta?

  6. La bolletta della luce nella prima casa e’ intestata a mio marito mentre quelle delle seconde case sono intestate a me.Dovro’ pagare due canoni rai?

  7. Mi risulta che due coniugi non possano avere residenze diverse ma solo domiciliazioni. Infatti la residenza diversa, di legge, prevede l’abbandono del letto coniugale, quindi uno stato di famiglia non legale.

  8. Sono intestatario di due utenze elettriche una a roma dove risiede mia moglie , una a foggia dove risiedo io, il canone rai lo devo pagare sia a foggia che a roma essendo intestario delle due utenze elettrche.

  9. La Casa dove Abito è intestata a mia moglie come la relativa utenza elettrica. Inoltre, intestata a mio nome esiste una casa al mare e pure l’utenza è intestata a mio nome, però chiaramente non ho la residenza in questo caso essendo due utenze con intestazione diversa la casa al mare deve pagare il canone e come fanno a sapere della seconda casa. Grazie prt l’eventuale risposta.

  10. in famiglia abbimao una fornitura elettrica intestata a mia moglie proprietaria sia della casa di residenza che della seconda casadove la fornitura elettrica e’ intestata
    a me cosa devo fare per notificare ed a chi
    che la familgia e’ una ? devo fare la voltura della fornitura elettrica della seconda casa a mia molgie che ne e ‘ anche proprietaria ? o nulla perche in automatico la cosa potrebbe risultare di gia ? grazie

  11. Possiedo una seconda casa a disposizione a Ladispoli data ad un figlio, con regolare utenze si deve pagare il canone? La occupa solo pochi mesi l’anno. Ringrazio
    Marcello Dentale

  12. Casa di residenza, comproprietario con mia moglie,dove viviamo, fornitura elettrica intestata a me, seconda casa comproprietario con mia moglie( a nostra disposizione) , fornitura elettrica intestata a lei ma,con recapito della bolletta elettrica all’indirizzo di residenza:
    quali sono gli adempimenti, se ve ne sono da fare ?Grazie

  13. mia madre proprietaria di una seconda casa con utenza energia ancora intestata al nonno deceduto. Lei paga il canone come prima casa nella sua residenza. E’ meglio fare la voltura del contratto energia e non pagare il canone, dato che lo paga già, oppure lasciare così come sono le cose? Si può comunicare che nella seconda casa non vi è piu il televisore anche se intestatario è deceduto?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI