Business | Articoli

Gestione separata: comunicazioni dall’INPS

5 Luglio 2016
Gestione separata: comunicazioni dall’INPS

In arrivo le comunicazioni di irregolarità relative alla dichiarazione 2015, ecco di cosa si tratta. 

I committenti aventi alle proprie dipendenze dei collaboratori iscritti alla gestione separata, stanno per ricevere da parte dell’Agenzia delle entrate un messaggio che li avverte della presenza di eventuali irregolarità.

Si prevede inoltre l’invio di un secondo messaggio destinato ai professionisti.

Vediamo di cosa si tratta in entrambi i casi.

Gestione separata: comunicazione di irregolarità

L’INPS ha elaborato le situazioni debitorie al 1 giugno 2016, per i committenti aventi alle proprie dipendenze collaboratori per i quali nel 2015 hanno effettuato il pagamento di contributi a favore di collaboratori iscritti alla gestione separata [1].
La situazione debitoria comprende:

  • l’omesso pagamento del contributo dovuto, sia totale che parziale, relativo ad ogni singolo periodo mensile;
  • le sanzioni civili calcolate sul contributo omesso e/o sul ritardato versamento totale o parziale, ai sensi dell’art. 116, comma 8, lett. a) e/o b) della legge n. 388/2000.

La comunicazione viene pubblicata sul Cassetto Gestione separata committenti.

Nella comunicazione sono presenti due prospetti relativi alla situazione debitoria:

  • la prima relativa ai contributi e sanzioni;
  • la seconda con le istruzioni di pagamento tramite modello F24.

Le aziende committenti per le quali venissero rilevati problemi, dovranno con urgenza inviare i flussi di correzione al fine di evitare errate emissioni di avvisi di addebito. La comunicazione debitoria difatti anticipa il passaggio alle fasi successive del recupero del credito, cioè tramite l’emissione dell’Avviso di addebito.

Gestione separata: comunicazione ai professionisti

Di tutt’altro tenore le comunicazioni a favore dei liberi professionisti. A tali contribuenti difatti l’INPS rende noto che a partire dallo scorso 30 giugno sono state messe a disposizione nuove funzionalità di comunicazione con l’ente.

Le novità riguardano la “Comunicazione Bidirezionale” che offre la possibilità di inviare all’ente specifiche comunicazioni. Le funzioni possono essere utilizzate sia direttamente dai liberi professionisti sia dagli intermediari eventualmente autorizzate.

Attraverso la “Comunicazione Bidirezionale” sarà possibile:

  • inviare una nuova comunicazione:
    • consente l’invio di nuove comunicazioni distinte per argomento;
  • visualizzare la lista comunicazioni inviate:
    • elenca le comunicazioni già inviate all’Istituto;
  • Visualizzare la lista comunicazioni ricevute:
    • elenca le comunicazioni ricevute dall’Istituto;
  • Aggiornare i Contatti:
    • la funzione permette l’inserimento e la modifica dei dati di contatto (telefono, cellulare, fax, email e pec) utilizzati per la Comunicazione Bidirezionale.

note

[1] L. n. 335/1995art. 2, c. 26.

Note immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube