HOME Articoli

Lo sai che? Pensione anticipata, possibile per malattia, handicap e invalidità?

Lo sai che? Pubblicato il 2 novembre 2015

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 2 novembre 2015

Ho 60 anni, mi è stata diagnosticata una patologia grave: posso anticipare la pensione per malattia, oppure devo per forza attendere il riconoscimento dell’invalidità da parte dell’Inps?

 

La normativa previdenziale non prevede la possibilità di anticipare la pensione per il solo insorgere di una malattia, ma è necessario che la malattia causi una riduzione della capacità lavorativa, perché siano ridotti i requisiti per collocarsi a riposo. In particolare, per poter fruire della pensione anticipata per invalidità, è necessario che la capacità lavorativa sia ridotta a meno di un quinto, mentre basterà la riduzione a meno di un terzo per ottenere il beneficio dell’anticipo del trattamento sino a 5 anni.

L’esistenza o meno di un handicap, anche grave, non influisce sull’anticipo del trattamento, perché questo è dovuto solo sulla base della riduzione della capacità lavorativa: un soggetto, difatti, può essere sia invalido che portatore di handicap, ma le due condizioni non vanno confuse, poiché l’invalidità indica la diminuzione della capacità lavorativa, mentre l’handicap indica la condizione di svantaggio che limita lo svolgimento del proprio ruolo sociale.

Vediamo insieme, in questo breve vademecum, tutti i benefici previdenziali collegati all’invalidità.

Pensione anticipata per invalidità superiore all’80%

Per gli invalidi con capacità lavorativa ridotta a meno di un quinto, ossia chi possiede un’invalidità pari all’80% o superiore, è ancora applicabile la Legge Amato [1], che prevede l’anticipo della pensione di vecchiaia a 60 anni di età per gli uomini, ed a 55 anni di età per le donne, previa cessazione dell’attività lavorativa.

Qualora si sia già beneficiari di assegno d’invalidità ordinario, questo viene convertito d’ufficio in pensione di vecchiaia.

 

Pensione anticipata ciechi

Per i non vedenti, i requisiti per l’anticipo della pensione sono abbassati, sempre dalla stessa Legge Amato, a 55 anni per gli uomini, e 50 anni per le donne.

Anticipo della pensione per invalidità sopra il 74%

Le persone che hanno una riduzione della capacità lavorativa a meno di un terzo, cioè un’invalidità superiore al 74%, hanno diritto al riconoscimento di 2 mesi di contributi figurativi aggiuntivi l’anno, sino ad un massimo di 5 anni. In pratica, questi soggetti, qualora arrivino al massimo cumulabile, potranno anticipare di 5 anni la pensione.

Pensione d’inabilità

Qualora, invece, sia riconosciuta l’inabilità, cioè l’assoluta e permanente impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa, si avrà diritto alla pensione d’inabilità; bisognerà possedere, però, almeno 5 anni di anzianità assicurativa, e 3 anni contribuzione versata nell’ultimo quinquennio.

La pensione è calcolata aggiungendo, alle settimane di contributi versati, una maggiorazione convenzionale, che copre il periodo mancante, dalla decorrenza del trattamento fino al raggiungimento di 60 anni d’età, sino ad un massimo di 40 anni di anzianità contributiva.

Il trattamento è incompatibile con lo svolgimento di qualsiasi attività lavorativa.

Chi non possiede i requisiti contributivi ma è riconosciuto inabile, avrà invece diritto alla pensione d’inabilità per invalidi civili al 100%: si tratta di una prestazione dovuta a soggetti di età tra i 18 e i 65 anni, impossibilitati a svolgere qualsiasi attività lavorativa, con reddito inferiore a 15.154,24 Euro.

note

[1] D.Lgs 503/1992.

Autore immagine 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. che patologia bisogna avere io sono iperteso diabetico infartuato in piu baypass per ischemia arto inferiore dx due ernie al disco

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI