Diritto e Fisco | Articoli

Pignorabile la pensione di reversibilità?

3 novembre 2015


Pignorabile la pensione di reversibilità?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 3 novembre 2015



Posso pignorare la pensione di reversibilità di una persona, della quale sono creditore, in quanto questa ha già il quinto della pensione pignorato da un altro creditore?

Le pensioni dell’assicurazione generale obbligatoria possono essere pignorate, fino a massimo un quinto del loro ammontare, per ogni credito, fatto salvo il cosiddetto “minimo vitale”, necessario al pensionato per assicurare mezzi adeguati alle esigenze di vita. Tale minimo vitale, per le pensioni che non vengono depositate in banca, corrisponde alla misura dell’assegno sociale mensile aumentato della metà.

Facciamo un esempio: l’assegno sociale per il 2015 è pari a 448,51 che, aumentato della metà (ossia di 224,25), arriva a 672,76 euro. Se il pensionato riceve una pensione di 1.500 euro, gli potrà essere pignorato solo un quinto della differenza tra 1.500 e 672,76. E dunque, solo 1/5 di 827,25. Risultato: il creditore potrà prelevare al mese massimo 165,45 euro.

Anche le pensioni di reversibilità sono pignorabili negli stessi termini della pensione diretta, salvo che il familiare superstite rinunci all’eredità, cosa che consente di percepire comunque la pensione di reversibilità, ma che elimina, in forza della rinuncia, i debiti dell’erede compreso quello gravato da pignoramento.

In pratica, se è vero che con la rinuncia all’eredità non si perde il diritto a ricevere la pensione di reversibilità, è anche vero però che non si subentra nell’obbligo di pagare i creditori del soggetto defunto.

note

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Buon pomeriggio, vi scrivo in merito ad alcune delucidazioni
    mio padre 5 anni fa è morto e ha lasciato una pensione di reversibilità a mia madre (che tutt ora è lavoratrice operaia). Mio padre non ha lasciato testamento o alcuna eredità nè soldi nè immobili. Mio padre però ha lasciato dei debiti, volevo sapere visto che la pensione di reversibilità non è pignorabile se al di sotto del minimo vitale ( la nostra è di 150 euro) mia madre rifiutandosi di pagare, il suo stipendio può essere pignorato dai creditori. mia madre deve per forza dichiarare la rinunzia dell’eredità anche se essa non esiste?
    vi ringrazio anticipatamente.
    Veronica

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI