Seconda casa: stop Imu tasi se va ai figli o ai genitori

5 novembre 2015


Seconda casa: stop Imu tasi se va ai figli o ai genitori

> Diritto e Fisco Pubblicato il 5 novembre 2015



Spunta l’ipotesi di ampliare la cancellazione della tassazione sulla casa anche a chi mette a disposizione un’abitazione a un parente di primo grado (figli e genitori).

Non solo sulla prima casa, ma anche sulla seconda, gli italiani non pagheranno Imu e Tasi a condizione che nell’immobile vadano a vivere (in comodato) parenti di primo grado, ossia genitori e figli. È questa l’ultima ipotesi di modifica alla legge di Stabilità 2016 cui stanno lavorando Governo e maggioranza. Lo ha annunciato ieri Federica Chiavaroli (Ap), una delle due relatrici della manovra al Senato.

Numerosi gli ulteriori possibili ritocchi: dall’introduzione di un credito d’imposta per investimenti in favore delle regioni del Sud all’incremento dello sgravio dal pagamento dei contributi per i neo assunti (attualmente il testo prevede solo il 40% e non il 100% come l’anno scorso: invece lo si vorrebbe portare almeno fino all’80%); dal rafforzamento delle misure per famiglia e povertà, anche con l’eventuale ricorso a un sistema a scaglioni, al ripristino del tetto dei mille euro per l’uso del contante per il solo money transfer. C’è poi la possibilità che si preveda il pagamento del canone Rai in bolletta della luce a rate bimestrali come inizialmente proposto dal Governo, idea poi abbandonata in favore di un unico versamento, con la fattura di febbraio, di 100 euro.

Seconda casa a figli e genitori: niente tasse
Quanto alla possibilità di bloccare le tasse (Imu e Tasi) anche su quelle abitazioni date in comodato d’uso ai figli e genitori si intende correggere il tiro dell’attuale testo della legge: in pratica si vuol considerare (come in passato) rientrante nel concetto di “prima casa” anche quella affidata ai parenti più stretti (genitori e figli). L’ipotesi si dovrà ora scontrare con la valutazione della copertura finanziaria. L’intervento – secondo l’Istat – riguarda l’8% di italiani. Sarà inoltre probabile l’introduzione di agevolazioni per chi dà in affitto “a canone concordato una casa”.

note

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

2 Commenti

  1. Andrebbe rivista e abolita anche l’IMU su seconda casa che in realtà è l’UNICA di proprietà
    ,in quanto si è residenti fuori per lavoro in AFFITTO!!!Quando sarà posto riparo a questa ingiustizia??

  2. Se mia madre è morta nel settembre 2013 e la casa in attesa di vendita è rimasta chiusa e senza energia eletrrica è normale pagare l’imu come seconda casa, addirittura maggiorata?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI