Diritto e Fisco | Articoli

Bollette luce, gas, acqua e telefono: per quanto tempo vanno conservate?

12 novembre 2015


Bollette luce, gas, acqua e telefono: per quanto tempo vanno conservate?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 12 novembre 2015



Per quanto tempo vanno conservate le ricevute di pagamento per le bollette delle utenze domestiche (luce, acqua, gas e telefono)?

La regola è identica per tutte le bollette delle utenze domestiche: l’utente deve conservare le bollette e le ricevute di pagamento per 5 anni dalla data di scadenza del pagamento. Questo è infatti il termine di prescrizione entro il quale il fornitore può richiedere i pagamenti arretrati [1]. Per cui, se anche l’utente non dovesse aver pagato gli importi delle bollette per un periodo antecedente ai tre anni e, tuttavia, non sia mai arrivato un sollecito di pagamento, non sarebbe tenuto a pagare in quanto il credito è prescritto, né potrebbe la società fornitrice sospendere l’erogazione del servizio.

In caso di morosità, tuttavia, tale termine di prescrizione, pari a cinque anni, è però interrotto se la società che fornisce il servizio (luce, acqua, gas o telefono) invia all’utente, con raccomandata a.r. o posta elettronica certificata, una intimazione di pagamento. In tal caso il termine cinquennale si interrompe e ricomincia a decorrere dal giorno successivo al ricevimento dell’intimazione di pagamento; con la conseguenza che si prolunga anche il termine di conservazione dei documenti.

note

[1] Art. 2948 cod. civ. Il prezzo della somministrazione da parte di un ente fornitore, che venga pagato annualmente o a scadenze inferiori all’anno in relazione ai consumi verificatisi per ciascun periodo, configura una prestazione periodica di tipo continuativo e deve pertanto ritenersi incluso nella previsione dell’art. 2948 n. 4 cod. civ. ed assoggettato alla prescrizione breve quinquennale del relativo credito (Cass. sent. n. 5462/2006).

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Ma se una persona non volesse conservare le bollette dato che le ha pagate tramite rid bancario, in caso di contestazione si può risalire con facilità a dimostrare il pagamento? O le banche possono fare storie nel fare le operazioni di ricerca?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI