Diritto e Fisco | Articoli

Patentino per l’orto, per chi è obbligatorio?

13 novembre 2015 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 13 novembre 2015



Patentino per l’acquisto e l’utilizzo di fitosanitari: chi è obbligato ad averlo, come si ottiene, quanto costa.

 

Ho sentito dire che dal 26 novembre sarà obbligatorio un patentino per chi acquista i prodotti per l’orto ed il frutteto: è vero?

Dal 26 novembre entrerà in vigore l’obbligo del patentino, previsto da un recente decreto del Mipaaf [1], per l’acquisto e l’utilizzo di prodotti fitosanitari ad uso professionale.

Non si tratta, quindi, di un permesso per coltivare l’orto o il frutteto, nel vero senso del termine, ma di un’abilitazione per acquistare ed impiegare i prodotti fitosanitari ad utilizzo professionale. Questi prodotti servono per difendere le piante dagli organismi nocivi, e sono indispensabili, dunque, per la coltivazione: restano esenti dal patentino soltanto i fitosanitari ad utilizzo non professionale, il che salva dall’obbligo chi ha un orto molto ridotto, un piccolo giardino, o un paio di alberi da frutto.

Chi, invece, possiede un discreto appezzamento di terreno adibito ad orto, vigna o frutteto, sarà obbligato ad ottenere il patentino; vero è che l’abilitazione non è una totale novità, in quanto era già prevista per l’acquisto di prodotti qualificati come tossici, molto tossici o nocivi. L’estensione dell’obbligo all’acquisto dei prodotti professionali, nonchè al loro utilizzo, però, amplia notevolmente il numero degli obbligati, includendo i lavoratori autonomi, come chi coltiva regolarmente i propri appezzamenti in campagna: è il caso di numerosi pensionati, i quali, dunque, si ritroveranno “sui banchi di scuola”, nonostante non abbiano, nella maggior parte delle ipotesi, nulla da imparare.

Patentino per l’orto: come ottenerlo

Per ottenere il patentino è necessario frequentare un corso di formazione della durata di 20 ore, presso un ente formativo accreditato. Al termine del corso, si dovrà sostenere un esame: nessuna abilitazione potrà essere rilasciata a chi non frequenta almeno il 75% delle ore previste.

Sono esentati dal corso coloro che sono in possesso di diploma di istruzione superiore o laurea nelle discipline ambientali, naturali, biologiche, agrarie e forestali, chimiche, mediche, farmaceutiche e veterinarie; questi soggetti, per il rilascio del patentino, saranno però obbligati a sostenere un esame presso un’apposita commissione.

Domanda di rilascio del patentino

Una volta superato l’esame, sarà possibile ottenere l’abilitazione all’acquisto ed all’utilizzo dei fitosanitari, inoltrando un’apposita domanda agli uffici competenti (solitamente, all’assessorato competente in materia di agricoltura dell’Amministrazione provinciale di residenza).

Alla domanda dovranno essere allegate:

2 marche da bollo da 16 Euro;

2 fototessere;

– una copia del documento d’identità e del codice fiscale.

Il patentino deve essere rinnovato ogni 5 anni: non è necessario, per il rinnovo, sostenere un nuovo esame, ma si dovrà frequentare un corso di aggiornamento di 12 ore.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI