Diritto e Fisco | Articoli

Pignoramento presso terzi, quali crediti non sono pignorabili

15 Novembre 2015
Pignoramento presso terzi, quali crediti non sono pignorabili

Pignoramento di crediti alimentari, assicurazioni sulla vita, rendite, sussidi di grazia o sostentamento, pensioni speciali, fondi di previdenza e assistenza: i limiti al pignoramento presso terzi.

La regola secondo cui, con il pignoramento presso terzi (per esempio il pignoramento del conto corrente, dello stipendio o della pensione) il creditore può aggredire i proventi e i risparmi del debitore, nei limiti fissati dalla legge (e di recente modificati: Leggi “Pignoramento pensioni: novità” e “Pignoramento stipendio: novità”) trova alcune eccezioni per determinati tipi di crediti. Eccoli di seguito elencati.

 

Non possono essere pignorati

Non è possibile il pignoramento dei seguenti proventi:

crediti alimentari: sono esclusi dal pignoramento, salvo che il creditore agisca per un credito derivante dall’obbligo di pagamento di alimenti e con l’autorizzazione del presidente del tribunale o di un giudice da lui delegato. Il pignoramento, in tale caso, è possibile solo per la parte dal determinata dallo stesso giudice mediante decreto [1];

crediti aventi per oggetto sussidi di grazia o di sostentamento a persone comprese nell’elenco dei poveri [1];

– crediti dovuti per maternità, malattie o funerali da casse di assicurazione, enti di assistenza o istituti di beneficenza [1];

– somme dovute dall’assicuratore al contraente o al beneficiario nell’assicurazione sulla vita [2];

rendita vitalizia costituita a titolo gratuito, se si è convenuto che non sia soggetta a pignoramento: è pignorabile solo per la parte che eccede i limiti del bisogno alimentare del creditore [3];

fondi speciali per la previdenza e l’assistenza costituiti dall’imprenditore per i dipendenti  [4];

fondi di contabilità speciale delle prefetture e delle direzioni amministrative delle Forze armate e della Guardia di finanza;

– quota del socio di società di persone finché dura la società [5];

– quota del socio di cooperativa, finché dura la società [6];

– fondo consortile, finché dura il consorzio [7];

– somme di competenza degli enti locali destinate a pagare le retribuzioni del personale dipendente e dei relativi oneri previdenziali, a pagare le rate di mutui e prestiti obbligazionari che scadono nel semestre in corso, all’espletamento dei servizi locali indispensabili        [8].

Sono infine escluse dal pignoramento, a partire dall’11 novembre 2014, le somme a disposizione dei soggetti che godono di immunità diplomatica depositate su conti correnti bancari o postali quando, il capo della rappresentanza, del posto consolare o il direttore dell’organizzazione internazionale in Italia ha preventivamente comunicato al Ministero degli affari esteri e alla banca o posta presso cui le medesime somme sono depositate la dichiarazione che il conto contiene esclusivamente somme destinate all’espletamento delle funzioni dei soggetti indicati.


note

[1] Art. 545 cod. proc. civ.

[2] Art. 1923 cod. civ.

[3] Art. 1881 cod. civ.

[4] Art. 2117 cod. civ.

[5] Art. 2305 cod. civ.

[6] Art. 2537 cod. civ.

[7] Art. 2614 cod. civ.

[8] Art. 159 d.lgs. 267/2000.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube