Donna e famiglia Maternità: nuovi congedi parentali orari, cumuli e legge 104

Donna e famiglia Pubblicato il 16 novembre 2015

Articolo di




> Donna e famiglia Pubblicato il 16 novembre 2015

Il divieto di cumulo coi riposi orari giornalieri o con il congedo parentale ad ore per altro figlio; legittimo invece il cumulo con i permessi della legge 104.

Permessi per maternità: il nuovo congedo parentale in modalità oraria non è cumulabile con altri permessi o riposi disciplinati dal testo unico sulla maternità. Lo precisa l’Inps con un recente messaggio [1]. In particolare, secondo l’Istituto di previdenza sociale, che riprende il discorso sulla materia della fruizione del congedo parentale in maniera oraria già iniziato con una precedente circolare [2], sottolinea che l’incumulabilità risponde all’esigenza di contemperare al meglio i tempi di vita e di lavoro utilizzando il congedo in modalità oraria soltanto nei casi in cui il lavoratore intenda assicurare, nella medesima giornata, una parziale prestazione lavorativa.

Così, precisa l’Inps, nel caso di un genitore lavoratore dipendente che si astiene dal lavoro per congedo parentale ad ore, lo stesso non può usufruire nella medesima giornata né di congedo parentale ad ore per altro figlio, né dei riposi orari per allattamento; tale criterio opera, anche nell’ipotesi in cui si tratti di richieste per bambini differenti. Inoltre, il congedo parentale fruito in modalità oraria non può cumularsi con i riposi orari giornalieri [3], stabiliti per i figli disabili gravi in alternativa al prolungamento del congedo parentale [4], anche se richiesti per bambini differenti.

È possibile, invece, il cumulo della fruizione del congedo parentale su base oraria con permessi o riposi disciplinati da disposizioni normative diverse dal testo unico maternità/paternità; viene fatto come esempio, i permessi previsti dalla legge 104 quando fruiti in modalità oraria [5].

note

[1] Inps, messaggio n. 6704 del 3.11.2015.

[2] Inps, circolare n. 152/2015.

[3] Di cui al combinato disposto degli artt. 33, comma 2, e 42 comma 1 del T.U. maternità.

[4] Art. 33 co. 1, T.U. maternità.

[5] Art. 33, commi 3 e 6, della legge 5 febbraio 1992, n.104.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI