Diritto e Fisco | Articoli

Oltre l’orario part time è dovuta la maggiorazione?

20 novembre 2015 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 20 novembre 2015



Part time e lavoro oltre l’orario contrattuale: lavoro supplementare e lavoro straordinario.

 

Ho un contratto part time di 15 ore settimanali, ma spesso lavoro di più, non superando, comunque, l’orario previsto per il tempo pieno: ho diritto alla maggiorazione per straordinario?

Nel part time, qualora il dipendente presti la propria attività oltre l’orario di lavoro ridotto da contratto, ma entro l’orario previsto per il tempo pieno, parliamo non di straordinario, ma di lavoro supplementare.

Anche per il lavoro supplementare sono comunque previste delle maggiorazioni, sia dalla legge (in particolare dal Decreto di riordino dei contratti [1], attuativo del Jobs Act), che dalla contrattazione collettiva (con disposizioni differenti a seconda del contratto collettivo applicato).

La normativa, peraltro, prevede delle limitazioni allo svolgimento del lavoro supplementare, qualora manchi un’apposita previsione da parte del contratto collettivo, anche qualora il lavoro extra sia svolto in base a clausole flessibili o elastiche.

Vediamo, nel dettaglio, come “funziona” il lavoro supplementare, quali sono i limiti, e quali le maggiorazioni dovute.

Lavoro supplementare non previsto dal Ccnl

Nel caso in cui non esista, nel contratto collettivo, alcuna previsione in merito al lavoro supplementare, esso andrà retribuito con una maggiorazione del 15%, e non potrà essere effettuato per oltre il 25% dell’orario contrattuale.

Lavoro supplementare previsto dal Ccnl

Laddove il contratto collettivo contempli espressamente il lavoro supplementare, esso prevedrà:

-il numero massimo delle ore di lavoro supplementare effettuabili;

– le causali in base a cui è possibile richiedere al dipendente lo svolgimento di lavoro supplementare;

– le conseguenze del superamento delle ore di lavoro supplementare consentite dallo stesso contratto.

Lavoro supplementare e principali Ccnl

Di seguito, un sunto delle previsioni dei principali contratti collettivi in materia di lavoro supplementare.

Contratto Collettivo

Misura massima di Lavoro Supplementare
consentito

Maggiorazione della retribuzione

Settore Alimentare

80% della durata dell’orario contrattuale del
singolo dipendente

-15%:  entro il 50% dell’orario contrattuale del
singolo dipendente ;

– 30%:  entro il 50% dell’orario contrattuale del
singolo dipendente ;

Sono però applicabili accordi aziendali con
trattamenti complessivamente di miglior favore

Settore

Autotrasporto

30% della durata dell’orario contrattuale annuo del
singolo dipendente

– 18%: entro il limite annuale;

– 40%:oltre il limite annuale.

Settore Chimico

– fino a 4 ore al giorno: 50%
– fino a 5 ore al giorno: 30%
– fino a 6 ore al giorno: 20%
– oltre 6 ore al giorno: 10%

– 10%: entro il limite;

– 50%:oltre il limite.

Settore Grafica /Editoria

20% della durata dell’orario contrattuale annuo del
singolo dipendente

– 20%: in ogni caso, salvo si ecceda il normale
orario giornaliero (in quest’ipotesi sarà ovviamente dovuto lo
straordinario).

Settore Legno/ Arredamento

Sino al normale orario full time (8 ore al giorno,
40 ore settimanali)

– 20%: in ogni caso.

Settore Metalmeccanica

Sino al 50% della durata dell’orario contrattuale
annuo del singolo dipendente

– 10%: entro il limite;

– 20%:oltre il limite.

Settore Commercio Terziario

Sino al normale orario full time (40 ore
settimanali)

– 35%: in ogni caso.

Settore Tessile/ Abbigliamento/ Confezioni

Sino al normale orario full time (40 ore
settimanali)

– 24%: in ogni caso.  

Settore Turismo

Sino a 180 ore annue

– 30%: in ogni caso.

Clausole elastiche e flessibili

Laddove ci siano degli accordi tra dipendente ed azienda in merito alla sola variazione della collocazione dell’orario di lavoro, parleremo di clausole flessibili; ove, invece, l’orario di lavoro aumenti, rispetto al part time previsto, parleremo di clausole elastiche. Tale ultima definizione, col Jobs Act, è stata ampliata in modo da contenere le clausole flessibili.

Anche in queste ipotesi sono previste delle maggiorazioni della paga: inoltre, è necessario che le clausole siano previste dai contratti collettivi, o concordate col lavoratore in sede protetta.

Per un approfondimento sull’argomento, vi invitiamo a leggere : Part Time, niente aumento dell’orario senza accordo e maggiorazione.

note

[1] d.lgs 81/2015.

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI