HOME Articoli

Lo sai che? Il condominio non paga il canone Rai per la luce delle scale

Lo sai che? Pubblicato il 23 novembre 2015

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 23 novembre 2015

Sono amministratore di un condominio: per il contatore Enel intestato esclusivamente per luce scale (quindi assenza di apparecchi tv) è necessario procedere all’autocertificazione per non dover pagare anche il canone Rai?

 

Riteniamo che, nel caso esposto dal lettore, non sia necessario procedere all’autocertificazione: ciò perché la Legge di Stabilità per il 2016 stabilisce la presunzione di possesso della televisione, legata all’intestazione dell’utenza della luce, solo nel caso di fornitura di energia elettrica ad uso domestico con residenza anagrafica presso il luogo di fornitura. È chiaro che, nel caso di un condominio intestatario della bolletta della luce, non si è né in presenza di un uso domestico, né di una “residenza” di contribuente che, in questo caso, è il soggetto passivo dell’imposta.

Per maggiore chiarezza, si riporta di seguito il testo della norma che, comunque, ad oggi attende ancora il decreto attuativo che chiarirà le modalità pratiche per l’esecuzione degli obblighi di pagamento o di esenzione.

“La stessa presunzione (ossia di un impianto … atto alla captazione o trasmissione di onde elettriche … o di linee interne per il funzionamento di apparecchi radioelettrici, n.d.r.) sussiste in caso di esistenza di una utenza per la fornitura di energia elettrica ad uso domestico con residenza anagrafica presso il luogo di fornitura. Allo scopo di superare le presunzioni di cui ai precedenti periodi, a decorrere dall’anno 2016, non è ammessa alcuna dichiarazione diversa da quelle rilasciate ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (autocertificazione sostitutiva, n.d.r.), la cui mendacia comporta gli effetti, anche penali, di cui all’articolo 76 del medesimo decreto.

Pertanto, nel caso del condominio intestatario di un contratto di fornitura elettrica già la stessa compagnia erogatrice del servizio dovrebbe evitare di inglobare, nelle fatture bimestrali, i ratei del canone Rai (secondo infatti le ultime modiche alla legge di Stabilità il canone andrà pagato in 10 mesi, ossia 5 bimestralità).

Qualora, tuttavia, a seguito di un disguido della società elettrica dovesse essere imputata erroneamente, nella bolletta, la somma dovuta a titolo di canone Rai, l’amministratore potrà evitare di corrispondere detto importo, scomputandolo dal pagamento della fattura – senza timore che da ciò possa derivare l’interruzione dell’erogazione di energia – comunicandolo tempestivamente alla stessa società elettrica e inviando l’autocertificazione all’Agenzia delle Entrate di Torino.

Diverso può essere il discorso nel caso in cui il contratto di luce serva anche locali (come la stanza riunioni o di portineria) ove invece vi è un apparecchio televisivo. In tal caso, se non già inserito nell’utenza della luce, il canone Rai andrà pagato autonomamente con l’apposito e tradizionale bollettino postale.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

6 Commenti

  1. siamo in un condominio di tre famiglie e la luce della tromba delle scale è intestata al sottoscritto( 1,5 w.). Dovrò pagare il canone, fare autocertificazione o non sara’ nella bolletta enel?

  2. sono in un condominio di sette famiglie,la bolletta delle scale e’ intestata ad un condominio con relativo suo codice fiscale,io,altro condomino mi occupo della gestione pagamenti(assicurazione,luce,acqua) vorrei sapere cosa devo fare per evitare di far pagare il canone doppio al mio vicino

  3. Sono proprietaria di una palazzina dove risiedono N° 5 condomini .La fattura della luce scala e’ intestata alla sottoscritta e come tipoligia cliente e’ domestico residente. Devo fare l’autocertificazione?

  4. Salve stessa situazione palazzina con 5 condomini
    Io capo condomino con luce scale a mio nome
    Devo compilare l autocertificazione o cos altro .
    Saluti alberto

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI