Diritto e Fisco | Articoli

Come riparare una lampadina rotta

25 novembre 2015 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 25 novembre 2015



Lavori di casa e di manutenzione dell’impianto elettrico.

Se di una lampada si rompe parte della struttura, può essere riparabile o no a seconda del danno e del materiale fratturato.

Ma se la lampada semplicemente non si accende (o non si spegne) e la lampadina è integra, allora è l’impianto elettrico a non funzionare più: in tal caso si può certamente sistemare.

Se il guasto è elettrico, infatti, le possibilità si contano su due dita di una mano:

– si sono sfilati i cavi dal portalampada, dall’interruttore o dalla spina

-si è rotto il portalampada, l’interruttore o la spina.

Bisogna quindi esaminare ogni parte per capire dov’è il problema.

1 | SI SONO SFILATI I CAVI

 

Occorrente

– Cacciavite a croce e a taglio di misure adatte (guardare le viti e armarsi di conseguenza)

– Un paio di forbici da elettricista o comunque ben resistenti e taglienti o un taglierino.

Come fare

Staccare la lampada dalla presa di corrente.

Cominciare ad esaminare spina, interruttore, portalampada: qualcuno dei tre è smontabile? Solitamente spina e interruttore, se sono smontabili, hanno delle viti a vista, mentre il portalampada si smonta svitando la parte superiore (dove si avvita la lampadina) dalla parte inferiore (dove entrano i cavi).

Nel caso siano smontabili, aprirli per controllare che i cavi siano ben inseriti nei morsetti. Se un cavo fosse sfilato in uno di questi tre elementi, o non perfettamente inserito, è probabile che il guasto sia stato individuato. In tal caso è sufficiente reinserirlo e stringere il morsetto

Se invece uno, due o tutti e tre gli elementi risultano non apribili (spesso per norme di sicurezza è così) bisogna procedere per tentativi sostituendo le parti una alla volta

2 | SI È ROTTO UN COMPONENTE

Occorrente

– Cacciavite a croce e a taglio di misure adatte (guardare le viti e armarsi di conseguenza)

– Un paio di forbici da elettricista o comunque ben resistenti e taglienti o un taglierino

– Una spina nuova, un interruttore nuovo, un portalampada nuovo.

Come fare

Il primo tentativo è sostituire la spina:

– Aprire la spina nuova svitando la vite centrale. Svitare le viti dei morsetti situati all’inizio dei contatti cilindrici (le “punte” della spina) e le due vitine dall’altro lato che tengono un ponticello in plastica.

– Tagliare il cavo appena prima della spina vecchia, incidere la guaina esterna a 2-3 cm dal taglio avendo cura di non incidere anche la guaina dei singoli cavi.

– Sfilare la guaina esterna e liberare i cavi; spelarli di circa mezzo centimetro.

– Arrotolare su se stessi i fasci di filo di rame dei cavi ed infilarli nei morsetti avendo cura che il rame sia a contatto con le viti.

– Stringere il più possibile le viti dei morsetti e controllare che i cavi non si sfilino.

– Riposizionare il ponticello di plastica sopra i cavi ed avvitarlo.

Richiudere la spina e provare la lampada.

Se non si accende, il secondo tentativo è sostituire il portalampada:

Aprire il portalampada nuovo svitando la parte superiore da quella inferiore. Tra una parte e l’altra c’è un dischetto in plastica con due morsetti: svitarne le viti quasi completamente

Tagliare il cavo appena prima del portalampada vecchio e ripetere lo stesso procedimento per spelare i cavi eseguito per la sostituzione della spina.

Far passare i cavi nella parte inferiore del portalampada.

– Infilare i cavi nei due morsetti del dischetto in plastica, avendo cura che il rame sia a contatto con le viti e stringere il più possibile.

Far scivolare la parte inferiore del portalampada verso il dischetto ed incastrare quest’ultimo con cura dentro al primo.

Avvitare la parte superiore del portalampada a quella inferiore e provare la lampada.

Se ancora non si accende, l’ultimo tentativo è sostituire l’interruttore:

Aprire l’interruttore nuovo, svitando le due viti posteriori e le quattro vitine dei quattro morsetti.

Tagliare il cavo appena prima e appena dopo l’interruttore vecchio: ora il cavo è diviso in due.

– Ripetere il procedimento per spelare i cavi per le estremità di entrambi i cavi.

– Posizionare l’interruttore nuovo in orizzontale, ed inserire da un lato i cavetti della porzione attaccata alla spina e dall’altro i cavetti della porzione attaccata al portalampada, avendo cura che il rame sia a contatto con le viti.

– Stringere e chiudere l’interruttore.

Avendo sostituito tutti gli elementi, a questo punto dovrebbe accendersi. Se ciò non accadesse, bisognerebbe smontare tutti gli elementi, sfilare tutto il cavo, sostituirlo con uno nuovo, rinfilare il nuovo, rimontare tutti gli elementi.

Come fare... tutti i lavori di casa


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI