Business | Articoli

11milioni di risarcimenti: al via il rimborso Xylella

9 Luglio 2016 | Autore:
11milioni di risarcimenti: al via il rimborso Xylella

Il Decreto Martina sblocca i fondi attesi dagli agricoltori,  ecco come funzionerà. 

Sbloccati i fondi di risarcimento per la Xylella. 

Dopo un periodo di stallo durante il quale sembrava che i fondi di risarcimento fossero solo una chimera pare che la sorte degli agricoltori i cui olivi sono stati colpiti dalla Xylella possa essere finalmente instradata sui binari giusti.

Il ministro per le Politiche agricole, Maurizio Martina, ha annunciato difatti di aver firmato il decreto che sblocca gli 11 milioni stanziati nel luglio 2015 dal decreto Agricoltura ma finora rimasti incagliati.

Xylella : a chi sono destinati i fondi?


I fondi destinati al rimborso danni per la Xylella sono destinati a rimborsare i danni subiti dagli olivicoltori per l’epidemia di “Xylella fastidiosa”, il batterio che sta essiccando gli ulivi del Salento.

La corte Ue aveva da poco ribadito come la misura di abbattimento degli alberi per quanto severa fosse assolutamente necesaria, ma aveva ribadito al contemoo che agli agricoltori fosse dovutk un rimborso per il danno subìto.
Il decreto Martina che sarà operativo dai prossimi giorni colma in parte questo gap che ha messo in forte difficoltà gli agricoltori interessati dalla problematica.

La Coldiretti Puglia ha espresso parziale soddisfazione per l’avviamento delle procedure:

“Si tratta di una prima importante misura – ha spiegato il presidente – che si accompagna alla ripresa dei monitoraggi da parte dell’Osservatorio fitosanitario regionale. Secondo i dati in nostro possesso sono stati effettuati nelle scorse settimane 2.527 campionamenti che consentiranno ora di disegnare una mappa precisa dell’avanzata della malattia”.

Il tema del monitoraggio è rilevante: bisona difatti rassicurare le autorità comunitarie che hanno aperto una procedura d’infrazione contro il mostro Paese.  La causa della procedura era difatti proprio la mancata osservanza delle misure precauzionali richieste dalla stessa Commissione Ue.

Coldiretti: necessario dare priorità agli agricoltori ligi al dovere

Il Presidente sottolinea inoltre la necessità di stabilire una preminenza nei rimborsi: “Nel ristoro dei danni occorrerebbe dare una priorità a chi si è adeguato all’obbligo di espianto degli alberi richiesto da Bruxelles. In quest’ottica è molto importante anche la definizione del requisito del 30% del potenziale produttivo distrutto. Per accedere ai contributi occorre infatti dimostrare di aver perso quasi un terzo del proprio potenziale produttivo a causa della Xylella” .



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube