| Articoli

Auto senza assicurazione: anche parcheggiata rischia multa e sequestro

26 novembre 2015


Auto senza assicurazione: anche parcheggiata rischia multa e sequestro

> Diritto e Fisco Pubblicato il 26 novembre 2015



L’obbligo di pagare la polizza assicurativa rc-auto non riguarda solo i rischi connessi alla circolazione dell’automobile, ma anche quelli legati alla sosta, come nell’ipotesi di auto lasciata parcheggiata in una via pubblica.

 

L’auto senza assicurazione non solo non può circolare, ma non può neanche rimanere parcheggiata in una pubblica via, altrimenti si rischia la multa e il sequestro. Questo perché la polizza rc-auto copre non solo i sinistri conseguenti al movimento dell’auto, ma anche quelli derivanti dalla sosta, se avvenuti in una strada pubblica o aperta al pubblico.

Risultato: è legittima la multa e il sequestro dell’auto senza assicurazione lasciata sul bordo di un marciapiedi, anche sotto casa o in un altro posteggio che non sia privato (come nel caso del posto auto condominiale).

È quanto chiarito di recente dalla stessa Cassazione.

In una prima occasione la Corte [1] ha ritenuto che la sosta su area pubblica o ad essa equiparata rientra nel concetto di circolazione. Si pensi, allora, al tipico esempio dell’auto di proprietà di un parente deceduto e i cui eredi, senza rinnovare l’assicurazione, la lascino parcheggiata sotto l’edificio, in prossimità di un’area pubblica libera. Tale comportamento è illegittimo e la sanzione ricadrà sugli eredi cumulativamente.

Si pensi anche al caso di chi, non avendo più i soldi per pagare l’assicurazione, e non potendo custodirla in un box auto, la lasci ai margini della pubblica via in attesa di poter rinnovare la polizza rc-auto.

Entrambi tali comportamenti sono illegittimi e comporteranno l’applicazione di tutte le sanzioni conseguenti alla circolazione dell’auto senza assicurazione.

Sempre i giudici supremi hanno chiarito, successivamente, che, nell’ampio concetto di circolazione stradale indicato dal codice civile [3] è compresa anche la posizione di arresto del veicolo, sia in relazione all’ingombro da esso determinato sugli spazi addetti alla circolazione, sia in relazione alle operazioni eseguite in funzione della partenza o connesse alla fermata, sia ancora con riguardo a tutte le operazioni cui il veicolo è destinato a compiere e per il quale esso può circolare nelle strade. Ne consegue che per l’operatività della garanzia per la r.c. auto è necessario il mantenimento da parte del veicolo, nel suo trovarsi sulla strada di uso pubblico o sull’area ad essa parificata, delle caratteristiche che lo rendono tale sotto il profilo concettuale e, quindi, in relazione alle sue funzionalità, sia sotto il profilo logico che sotto quello di eventuali previsioni normative, risultando, invece, indifferente l’uso che in concreto si faccia del veicolo, sempreché esso rientri in quello che secondo le sue caratteristiche il veicolo stesso può avere.

Il fermo auto

Anche la presenza del fermo auto applicato da Equitalia non giustifica il proprietario del mezzo. Sebbene questi, in tale ipotesi, non è tenuto a rinnovare l’assicurazione, dovrà comunque evitare di lasciare l’auto in uno spazio pubblico, poiché altrimenti incorrerà nella sanzione nonostante la presenza delle cosiddette “ganasce fiscali”.

Il bollo auto

Diverso invece il discorso del bollo auto che va pagato a prescindere dalla circolazione o meno del mezzo. Quindi, se è vero che l’auto assicurata in un box privato non deve necessariamente rinnovare l’assicurazione, tuttavia in questo caso non ci si potrà esimere dal pagare il bollo auto, che è un’imposta legata alla semplice intestazione del mezzo.

note

[1] Cass. sent. n. 16895/2010.

[2] Cass. sent. n. 8620/15 del 29.04.2015.

[3] Art. 2054 cod. civ.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI