HOME Articoli

Lo sai che? Come stuccare fori e crepe nei muri

Lo sai che? Pubblicato il 26 novembre 2015

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 26 novembre 2015

Lavori di casa e manutenzione: il piccolo bricolage fai da te.

Stuccare un muro è un’operazione piuttosto semplice, che va però eseguita con precisione e senza fretta.

 

Occorrente:

– Stucco in pasta o in polvere

– In caso di stucco in polvere, dell’acqua, un cucchiaio e un recipiente per miscelare

– Una o due spatole

– Pennello

– Carta abrasiva

 

Come fare

Eliminare con la spatola eventuali parti di intonaco che non siano perfettamente aderenti al muro e porzioni parzialmente separate.

Pulire con il pennello il foro o la crepa da polvere e detriti.

Preparare lo stucco (se non in pasta) mettendone qualche cucchiaio nel recipiente ed aggiungendo lentamente acqua, mescolando e bilanciando le proporzioni fino ad ottenere una pasta omogenea abbastanza consistente e non liquida.

Con l’aiuto della spatola, prendere lo stucco e spalmarlo nel foro, cercando di farlo aderire bene e di spingerlo fino nella parte più profonda del foro. È bene maneggiare un po’ lo stucco prima di spalmarlo, per omogeneizzarlo. In questo frangente, una seconda spatola può aiutare: si prende un po’ di stucco con una spatola, e lo si trasferisce sulla seconda facendo scivolare la prima verticalmente sul lato frontale della seconda tenuta orizzontalmente, e ripetendo due o tre volte questo movimento.

Una volta riempito il foro o la crepa, mantenere la spatola con il bordo frontale aderente alla parete, sulla parte di parete integra, e farla scivolare sopra il foro mantenendo un angolo di circa 60 gradi tra la spatola stessa e la parete fino oltre la porzione stuccata, così da rimuovere l’eccesso di stucco.

Ripetere il movimento da destra a sinistra e viceversa o da sopra a sotto e viceversa finché non si sarà ottenuta una buona lisciatura.

Lasciare asciugare finché la superficie dello stucco non si sia completamente indurita.

Lo stucco si ritrae un po’ durante l’essiccazione: se il livello scende sotto il livello del muro, tutta l’operazione di stuccatura va ripetuta una seconda volta. Questa possibilità si presenta solitamente con crepe o fori molto profondi.

Una volta asciutto, carteggiare eventuali sbavature con la carta abrasiva.

Et voilà, il muro è guarito!

 

N.B. Se il foro è molto profondo o la crepa molto ampia, è possibile riempire la parte più interna con carta appallottolata o pezzetti di cartone ed utilizzare questo “innesto” come spessore per partire con la stuccatura ad un livello un po’ più superficiale.

01 02

Come fare... tutti i lavori di casa


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI