Diritto e Fisco | Articoli

La rateizzazione Equitalia sospende il pignoramento presso terzi?

3 dicembre 2015 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 3 dicembre 2015



Mi è stato notificato da Equitalia un pignoramento presso terzi in banca con blocco del conto corrente salvo paghi l’intero importo entro 60 giorni: se chiedo solo ora la dilazione del pagamento mi sbloccheranno il conto?

Le recenti modifiche alla legge sulla riscossione esattoriale hanno chiarito che le richieste di rateazione

  • – sospendono i pignoramenti in corso e impediscono quelli futuri,
  • – non sospendono le misure cautelari in corso (fermo, ipoteca), ma impediscono quelle future.

Questo significa che il contribuente che abbia già ricevuto la notifica dell’atto di pignoramento presso terzi, sia esso il pignoramento del conto corrente che dello stipendio o della pensione, può sbloccare le somme pignorate accedendo alla richiesta di rateazione: la rinuncia al pignoramento da parte di Equitalia, però, arriverà solo dopo il pagamento della prima rata.

Come difendersi

A questo punto si consiglia di chiedere una rateazione a 72 rate, il cui accoglimento è certamente più sicuro di quella a 120 rate: se, infatti, nel primo caso, la dilazione spetta di diritto al contribuente senza bisogno di produrre documentazione particolare, nel secondo caso invece è necessario rispettare alcuni parametri di reddito, sottoposti al vaglio preventivo di Equitalia. Con il risultato che, se il piano di rateazione non dovesse essere accolto e, nel frattempo, dovessero scadere i 60 giorni dal momento della notifica del pignoramento, la banca sarebbe necessariamente tenuta a versare le somme pignorate direttamente all’Agente della riscossione (senza neanche passare da un’udienza in tribunale). A quel punto, l’eventuale accoglimento di una successiva istanza di rateazione non consentirebbe più, al contribuente, di ritornare nella proprietà degli importi ormai girati ad Equitalia.

Dopo l’accoglimento della rateazione

Durante il piano di rateazione, il contribuente non è soggetto a ulteriori pignoramenti o a misure cautelari come fermo e ipoteca. Tuttavia, l’eventuale fermo o l’ipoteca già iscritta prima dell’accoglimento dell’istanza di rateazione non verrà cancellata se non dopo l’integrale pagamento di tutte le rate: una misura fin troppo penalizzante – come spesso abbiamo evidenziato in queste pagine – in quanto (per esempio) impedirebbe l’utilizzo dell’automobile per ben 6 anni (nel caso di dilazione a 72 rate).

Ricordiamo infine che l’ultima riforma ha abbassato a cinque rate il limite oltre il quale, in caso di omesso pagamento, si decade dalla dilazione. In pratica, per perdere il beneficio della rateazione il contribuente non deve aver versato in totale cinque rate anche non consecutive. In ogni caso, si potrà riaccedere al medesimo piano se, in qualsiasi momento, il contribuente corrisponderà in un’unica soluzione le rate scadute e non pagate.

note

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

2 Commenti

  1. Salve. Hanno pignorato i pagamenti presso terzi; ho fatto richiesta di rateazione, che è stata accolta. Ho pagato la prima rata e ho pagato tutto ciò che erano contributi rifiuti che non erano rateizzabili. Ma Equitalia NON HA ANCORA sbloccato il pignoramento presso terzi. Per esperienza di qualcuno che ci è già passato, ma quanto tempo ci vuole prima che sblocchino e mandino la famosa mail di posta certificata? Io pagato tutto come mi avevano chiesto e anche in fretta e nei tempi previsti.
    L’impiegata aveva detto, che entro 3 giorni avrebbero mandato la mail. Oggi un’altra mi dice che ci vogliono 20 giorni.
    Allora… visto che tra 20 giorni scadono i 60 giorni che obbligano poi il mio cliente a versare le somme a loro, non è che mi stanno prendendo un pò per i fondelli e temporeggiano? Posso denunciare una cosa del genere? Questo è quasi “abuso di potere” o no? Se io cittadino ho rispettato le loro regole, perchè mai loro non dovrebbero rispettare i miei diritti? Grazie a chi ha notizie in merito a questo argomento.
    Anna

  2. un mio cliente ha ricevuto una richiesta di dichiarazione stragiudizievole quanto tempo ho per richiedere la rateizzazione del debito all’agenzia prima che possa partire un pignolamento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI