Business | Articoli

Parte un nuovo concorso EPSO: ecco i profili ricercati dall’UE

12 Luglio 2016
Parte un nuovo concorso EPSO: ecco i profili ricercati dall’UE

L’EPSO seleziona tecnici audiovisivi e di conferenza: ecco i requisiti richiesti per partecipare.

Parte un nuovo concorso EPSO, l’ufficio di selezione del personale dell’Unione Europea intende costituire un elenco di esperti per l’assunzione di Tecnici audiovisivi e di conferenza.


Concorso Epso tecnici audiovisivi: quanti candidati sono ammessi?

Verranno selezionati 38 candidati che siano idonei per la copertura di posti di lavoro nelle Istituzioni europee con sede a Bruxelles e Lussemburgo.

Come sempre accade per i concorsi Ue il processo concorsuale prevede l’inserimento in una lista di idonei all’interno dei quali le istituzioni sceglieranno i candidati più adatti a seguito di una specifica intervista.

Concorso EPSO tecnici audiovisivi: in cosa consiste il lavoro

I tecnici audiovisivi e di conferenza progettano, installano e gestiscono gli impianti tecnici strumentali allo svolgimento dei meeting UE.

Ai tecnici è inoltre affidato il funzionamento delle apparecchiature audiovisive in impianti multimediali / audiovisivi o di conferenza, o l’organizzazione dell’assistenza operativa per le sale di riunione.

Concorso UE tecnici audiovisivi: I requisiti richiesti

Potrà partecipare al concorso per Tecnici audiovisivi e di conferenza presso le istituzioni europee chi abbia i seguenti requisiti:

  • diploma in un settore attinente alla natura delle funzioni da svolgere, seguito da almeno 3 anni di esperienza professionale in rapporto con tali funzioni oppure
  • livello di studi secondari attestato da un diploma che dia accesso all’istruzione superiore, seguito da un’esperienza professionale della durata di almeno 6 anni in rapporto con le funzioni da svolgere;
  • cittadinanza di un Paese membro dell’UE;
  • godimento dei diritti civili;
  • posizione regolare rispetto agli obblighi di leva;
  • possibilità di offrire le garanzie di moralità richieste per l’esercizio delle funzioni da svolgere;
  • conoscenza, corrispondente almeno al livello C1 di una delle 24 lingue ufficiali dell’Unione Europea (tra cui la lingua italiana);
  • conoscenza, corrispondente almeno al livello B2 lingua tra Francese, Inglese e Tedesco (la lingua 2 deve essere diversa dalla lingua 1).

Concorso EPSO: prove d’esame e procedura di selezione

Come per tutti i concorsi EPSO si prevede una prova di ingresso che potrà essere svolta al computer da uno dei centri di esame (in Italia a Roma e Milano, ma il sito EPSO suggerirà il centro giù vicino); a tale fase seguirà una selezione presso l’assesment center per 1 o 2 giorni, ma in questo caso lo spostamento viene rimborsato dalla Commissione. In questa fase sarà valutata la capacità tecnica operativa del candidato.

I candidati vincitori saranno inseriti in una lista di riserva all’interno della quale i responsabili degli uffici della Commissione e delle altre istituzioni potranno individuare il profilo più adatto alle esigenze del momento. I candidati “flaggati” nella lista saranno dunque invitati ad un’intervista (anche in questo caso il viaggio è rimborsato).



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube