Business | Articoli

Canone, scompare la sigla RAI dalla bolletta

11 Luglio 2016
Canone, scompare la sigla RAI dalla bolletta

L’Agenzia delle Entrate e l’Autorità dell’energia modificano la dicitura in bolletta: ecco come apparirà il costo relativo al canone. 

Con una comunicazione ufficiale dell’Agenzia delle entrate, si provvede ad eliminare la sigla RAI dalla bolletta elettrica, non sarà dunque più presente la dicitura esplicita Canone Rai nella voce separata dedicata alla rata relativa a tale imposta, bensì una dicitura più generica che permetterà di ricondurre la tassazione non alla visione dei canali RAI, quanto piuttosto al possesso dell’apparecchio televisivo.

Canone: in bolletta da luglio 2016

Dal luglio 2016 verranno addebitate le rate del canone TV nella bolletta dei consumi elettrici.

A luglio 2016 verranno addebitate le prime sette rate del 2016, mentre nelle fatture future verranno aggiunti 10 euro per ogni mese (dunque 20 euro a bolletta bimestrale) a titolo di imposta sulla televisione.

L’addebito sulle bollette della luce sarà relativo all’abitazione di residenza.

Canone: scompare la sigla RAI dalla bolletta

L’Autorità per l’Energia adeguerà la bolletta alle richieste dell’Agenzia delle entrate che ritiene importante che formalmente il pagamento non parli di Canone RAI, ma di “Canone di abbonamento alla televisione per uso privato“.

Le ragioni per lo più formali di tale scelta non sono così astruse: il Canone difatti non nasce di per sé come tassa destinata direttamente al servizio di Radio e Televisione pubblica, quanto appunto come tassa di possesso, fa leva cioè sul fatto che il consumatore possiede un televisore non sul fatto che siano ricevibili i canali pubblici.

Il canone è dovuto anche se non paghi la luce

Chi pur essendo in possesso di una TV non possiedono alcun contratto della luce intestato, dovranno pagare il canone, in un’unica soluzione, con F24.

La scadenza del canone tramite F24, per il 2016 è il 31 ottobre.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube