HOME Articoli

Lo sai che? Voucher Inps lavoro accessorio: come acquistare e attivare i buoni lavoro?

Lo sai che? Pubblicato il 12 dicembre 2015

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 12 dicembre 2015

Ho comprato i buoni lavoro per la babysitter: come si attivano i voucher?

I voucher per lavoro occasionale accessorio, conosciuti come buoni-lavoro, servono a retribuire le prestazioni saltuarie, assicurando contemporaneamente il lavoratore: i ticket prepagati comprendono, difatti, oltre alla retribuzione, anche i contributi all’Inps ed all’Inail.

La procedura di attivazione è differente, a seconda della modalità con cui i voucher sono acquistati: vediamola insieme.

Acquisto dei voucher

I buoni lavoro possono essere acquistati con diverse modalità, sia dirette che online:

– recandosi presso una tabaccheria;

– recandosi alle poste;

– presso una sede territoriale dell’Inps;

– presso una banca convenzionata;

– tramite il portale web dell’Inps.

Attivazione dei voucher acquistati in internet

Laddove i buoni lavoro siano stati acquistati telematicamente, oppure presso l’Inps o alle Poste, la procedura per l’attivazione comprenderà le seguenti fasi:

Registrazione del lavoratore: il lavoratore interessato, munito di Pin, dovrà accedere al sito dell’Inps, alla pagina “Elenco di tutti i Servizi”, poi andare su “Lavoro Accessorio”, ed infine su “Registrazione Prestatore/Lavoratore”. Compilerà, a questo punto, il form presente nel sito, con tutti i suoi dati, e potrà richiedere la Inps card, emessa da Poste Italiane, per ricevervi i pagamenti. La Registrazione sarà validata dal Contact Center dell’Inps, che contatterà il lavoratore per la verifica dei dati;

– Compilazione Anagrafica del Committente: chi paga i buoni, azienda o privato che sia, munito di Pin, dovrà accedere al sito dell’Inps, alla pagina “Lavoro Accessorio” del portale, e completare i propri dati nella sezione “Gestione Anagrafica”;

– Dichiarazione rapporto di lavoro: terminate le registrazioni preliminari, il committente potrà comunicare l’inizio di un rapporto di lavoro accessorio utilizzando la funzione “Dichiarazione Rapporti”;

– Tipo d’impresa: per prima cosa, nel form di dichiarazione del rapporto, si aprirà una maschera denominata “Tipo d’impresa”, nella quale chi paga i buoni dovrà specificare se è un committente privato, un datore di lavoro domestico, un ente pubblico, o un’impresa familiare;

– Inizio e termine del rapporto: il committente dovrà poi indicare data iniziale e finale del rapporto, nonché il codice fiscale del lavoratore; in seguito, ogni singola prestazione dovrà essere inserita in un periodo compreso nell’arco di tempo tra la data d’inizio e di fine del rapporto;

-Luogo di lavoro: il committente dovrà poi specificare l’indirizzo completo del luogo in cui sarà svolta la dichiarazione;

– attivazione della prestazione: compilato il form di dichiarazione, per attivare la prestazione si dovrà accedere alla sezione “Consuntivazione”; una volta selezionato il codice fiscale del lavoratore prescelto, del quale preventivamente era stata inserita la dichiarazione d’inizio rapporto, sarà possibile introdurre le date d’inizio e fine della singola prestazione, e si dovrà indicare il compenso lordo; basterà cliccare, infine, su “conferma pagamento” per terminare la procedura.

 

Voucher cartacei acquistati all’Inps o alle Poste

Nel caso dei buoni cartacei, la procedura è la medesima, ma il committente dovrà inserire, nella sezione “attivazione voucher”, il suo codice fiscale, il codice di controllo e l’identificativo del buono.

 

Voucher acquistati in tabaccheria o in banca.

I primi step della procedura sono gli stessi previsti per i voucher telematici e per quelli cartacei acquistati all’Inps o alle Poste, per quanto concerne l’accredito e la registrazione presso il portale dell’istituto, sia del committente che del prestatore.

Le fasi successive prevedono, alternativamente:

– l’accesso, nel sito dell’Inps, al servizio “Lavoro accessorio”, alla pagina “Dichiarazione Prestazioni”- “Crea Prestazioni”: si dovrà dichiarare la tipologia del committente (privato, ente pubblico, impresa familiare), il nominativo ed il codice fiscale del lavoratore, la data d’inizio e di fine del rapporto;

– l’attivazione del voucher chiamando il numero 803-164, cioè il Contact Center integrato INPS-INAIL, o recandosi direttamente presso una sede INPS.

Al termine del rapporto, laddove siano stati acquistati i ticket cartacei, si dovrà consegnare la ricevuta figlia al lavoratore, che potrà recarsi in una tabaccheria per incassare i voucher.

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

4 Commenti

  1. Da mal di testa anche per una persona preparata. Immaginiamo, e non è un’ipotesi irreale, una persona anziana che abbia bisogno occasionalmente o saltuariamente, un paio d’ore alla settimana, di una prestazione di lavoro domestico e si rivolga a una persona extra-comunitaria, quindi, presumibilmente, con conoscenza limitata della lingua e delle procedure burocratiche. Ne usciranno vive da tutta questa procedura?

  2. Concordo. Per me, che sono consulente del lavoro, è molto più semplice l’assunzione di un dipendente che l’attivazione dei voucher.

  3. Buonasera, il voucher acquistato per via telematica da € 10 lorde l’uno deve corrispondere per forza a un’ora di lavoro, oppure la contrattazione è libera tra le parti e poi si fanno i conti a fine mese …? Un’ora potrebbe avere diverso valore in base al tipo di prestazione che viene erogata.
    Grazie per la gentile risposta.

  4. sono i classici provvedimenti all’italiana: una buona idea finiscono per renderla impraticabile con norme astruse. Ma dico, quale mai famiglia si avventurerà in quest’impresa per un’ora di baby sitter o di pulizie? Considerato anche che il 50% della popolazione, ovvero i più anziani e bisognosi di servizi domestici, non sono pratici di internet

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI