Diritto e Fisco | Articoli

Le nuove sanzioni per i reati depenalizzati: lo schema

15 Dicembre 2015
Le nuove sanzioni per i reati depenalizzati: lo schema

Depenalizzazioni: lo schema con le nuove sanzioni per i reati previsti dal codice penale e dalle leggi speciali.

In attesa della definitiva approvazione dei due schemi di decreto legislativo sulla depenalizzazione – che nel frattempo hanno ottenuto il parere favorevole (con osservazioni) dalle Commissioni giustizia di Camera e Senato – è caccia all’individuazione di tutte le fattispecie che saranno interessate dalla riforma.

Ne abbiamo già parlato ieri nell’articolo “Depenalizzazione: tutti i reati cancellati dal Governo”. Ricordiamo che, in forza dei due decreti, verranno:

1- depenalizzati alcuni reati previsti dal codice penale e dalle leggi speciali e sostituiti con illeciti amministrativi:

In forza di ciò, si applicherà una sanzione amministrativa pecuniaria:

– da euro 5.000 a euro 10.000 per i reati puniti con la multa o l’ammenda non superiore nel massimo a euro 5.000;

– da euro 5.000 a euro 30.000 per i reati puniti con la multa o l’ammenda non superiore nel massimo a euro 20.000;

– da euro 10.000 a euro 50.000 per i reati puniti con la multa o l’ammenda superiore nel massimo a euro 20.000.

2- cancellati alcuni reati e sostituiti con illeciti civili e relativa sanzione, oltre al risarcimento del danno.

Le sanzioni civili sono così configurate:

– da euro 100 a euro 8.000 per gli illeciti in materia di onore e patrimonio;

– da euro 200 a euro 12.000 per gli illeciti relativi al falso in scritture private.

L’elenco delle nuove sanzioni

L’avv. Vincenzo Farrò, collaboratore di questa testata giornalistica, ha realizzato uno schema, scaricabile gratuitamente qui di seguito in file excel, con l’indicazione di tutte le nuove sanzioni previste per i reati trasformati in illeciti civili e depenalizzati, nonché, senza la pretesa di esaustività, dei reati depenalizzati in applicazione della clausola generale della “sola pena della multa o dell’ammenda”.

Clicca qui per scaricare il file con le nuove sanzioni a seguito della depenalizzazione.

note

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube