Diritto e Fisco | Articoli

Agevolazioni prima casa: si, anche se è stimata abitazione di lusso

29 Marzo 2012
Agevolazioni prima casa: si, anche se è stimata abitazione di lusso

Agevolazioni prima casa anche se l’abitazione è di lusso, purché inferiore a 240 metri quadri.

Se la superficie dell’abitazione dichiarata dal proprietario è inferiore a 240 metri quadri, questi ha diritto alle agevolazioni fiscali per la prima casa, anche se, secondo la stima fornita dall’Ute, l’immobile è classificato come abitazione di lusso.

Lo ha deciso ieri la Cassazione [1], accogliendo le istanze di un contribuente che aveva acquistato un immobile, pagando l’IVA con aliquota agevolata, perché l’abitazione non superava i 240 mq.

L’agenzia delle Entrate si era però basata sulla stima dell’Ute che riportava una superficie di 270 mq, classificando l’immobile come “abitazione di lusso”. Tuttavia, secondo la Suprema Corte, la stima dell’Ute avrebbe il valore di una mera perizia di parte, liberamente valutabile dal giudice e quindi non strettamente vincolante.

 

 


note

[1] Cass. ord. n. 5027 del 28.03.2012.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube