Nasce la cultura card: come funziona

23 Dicembre 2015
Nasce la cultura card: come funziona

Legge di Stabilità: ai 18enni bonus da 500 euro per le spese in cultura.

 

La Legge di Stabilità 2016 è legge dopo l’approvazione, anche da parte del Senato, del maxi emendamento voluto dal Parlamento. Da Palazzo Madama è arrivato proprio ieri anche l’ok al Ddl Bilancio con 154 voti favorevoli e 9 contrari (anche in questo caso nessun astenuto). Nella lunga lista di “bonus” elargiti dal Governo Renzi spunta fuori una nuova voce: La “cultural card” da 500 euro che sarà assegnata ai cittadini italiani che compiranno 18 anni nel 2016.

La carta elettronica può essere utilizzata per l’ingresso a cinema, teatri, musei, mostre, spettacoli dal vivo e altri eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche e parchi naturali, nonché per l’acquisto di libri.

Entro fine gennaio sarà adottato un decreto (DPCM) che dovrà stabilire i criteri e le modalità di attribuzione e utilizzo del bonus. A ogni modo, le somme assegnate non costituiscono reddito imponibile e non rilevano ai fini del computo dell’Isee. Isee che torna in ballo per utilizzare un’altra misura prevista dalla stabilità con un occhio rivolto ai giovani: si tratta dei 10 milioni (per il 2016, 2017 e 2018) destinati a un fondo per l’acquisto dei libri scolastici (anche digitali). E, sempre in materia di scuola, bisogna anche considerare gli ulteriori stanziamenti in materia di edilizia scolastica. A cominciare dai 480 milioni di esenzione dal patto di stabilità per le spese sostenute dai Comuni, province e Città metropolitane per interventi di edilizia scolastica effettuati a valere sull’avanzo di amministrazione e su risorse provenienti dal ricorso al debito.


note

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube