Bandi-Concorsi Concorso scuola 2016: cosa studiare per la prova preselettiva

Bandi-Concorsi Pubblicato il 29 dicembre 2015

Articolo di




> Bandi-Concorsi Pubblicato il 29 dicembre 2015

Prova preselettiva per concorso docenti scuola primaria e dell’infanzia: come prepararsi.

 

Anche se i tre bandi del maxi concorso docenti 2016 non sono ancora stati pubblicati, sono numerose le notizie già divulgate in merito dalla commissione competente.

In particolare, è certa l’indizione di una verifica preselettiva per i candidati alla scuola primaria e dell’infanzia, poiché al relativo bando concorrerà, presumibilmente, un altissimo numero di partecipanti.

Nel dettaglio, il bando per la scuola primaria e dell’infanzia prevede i seguenti inserimenti:

6.800 posti nella scuola dell’infanzia;

15.900 posti nella scuola primaria.

Nonostante l’alto numero di posti disponibili, la selezione sarà severissima: è dunque opportuno iniziare a prepararsi quanto prima, per superare la rigida verifica, che si terrà entro la primavera del 2016, per permettere lo svolgimento delle altre prove successive, e consentire ai docenti di entrare in ruolo per tempo, a settembre 2016.

Manuali consigliati

È ottimo il testo della Simone titolato: “La prova preselettiva per infanzia e primaria del concorso a cattedra 2016 – Manuale completo per la preparazione, in quanto contiene quiz, tutti commentati, ordinati per categorie omogenee e con un ordine di difficoltà crescente, anche in merito al numero delle risposte alternative. Per ogni ambito di quesiti è presente una scheda teorica che spiega le chiavi di risoluzione, comunque richiamate in ogni domanda, nei commenti alle risposte.

Per di più, in abbinamento al volume è fornito un potentissimo software per la simulazione della prova, che contiene, oltre ai quesiti del libro, la possibilità di esercitarsi sull’intera banca dati ufficiale 2012, per un totale di quasi 7000 quiz con cui esercitarsi. Completano la preparazione, infine, 3 videolezioni di logica.

Test Preselettivo: come sarà strutturato

La verifica preselettiva sarà strutturata sotto forma di test a risposta multipla.

Il totale delle domande previste è 60, che riguarderanno le seguenti aree:

ambito logico-attitudinale;

competenze digitali;

lingua inglese.

In base alle notizie divulgate, l’impostazione dei quiz a risposta multipla sarà molto simile alla verifica preselettiva già svolta nel precedente maxi-concorso per docenti, effettuato nel 2012.

Test preselettivo: i quiz logico-attitudinali

L’area logico-attitudinale, ad ogni modo, è enorme, e certamente non sarà sufficiente, per superare la preselezione, esercitarsi sulla sola base delle banche dati della precedente prova.

Peraltro, la macro-area della logica comprende test di varia natura, ciascuno dei quali sottintende un peculiare ragionamento: sono molto utilizzati, ad esempio, i quiz dell’area di ragionamento critico-verbale, ossia quelli inerenti la comprensione di un testo. Vediamo, nell’elenco seguente, gli ambiti sui quali vertono la maggior parte dei test logici:

Ragionamento critico-verbale: si tratta, in pratica, di domande sulla comprensione di un determinato brano riportato; a prima vista può sembrare semplice, ma le domande sono spesso formulate in maniera ingannevole o ambigua; sovente, poi, vi sono più risposte apparentemente corrette; mai lasciarsi ingannare, infine, dalla conoscenza dell’argomento sul quale verte il brano senza leggerlo;

Ragionamento verbale: rientrano nell’area del ragionamento verbale quiz sui significati di termini e modi di dire, sinonimi e contrari, nonché le analogie verbali e gli anagrammi;

Ragionamento numerico: molto eterogenea la gamma di quiz dell’area del ragionamento numerico; si va dal ragionamento critico-numerico, con quesiti da risolvere basandosi sui dati di una determinata tabella, al ragionamento numerico-deduttivo, nel quale bisogna trovare il criterio che accomuna più serie di numeri, sino alle serie numeriche vere e proprie, o alfanumeriche, o alfabetiche, in cui è necessario trovare il numero mancante, dunque il criterio di collocamento tra un elemento e l’altro della sequenza;

Ragionamento astratto: molto utilizzati anche i quiz di ragionamento astratto; tali quesiti servono a valutare l’abilità dei candidati nel comprendere la relazione tra elementi non linguistici né numerici, come forme ripetute o modificate secondo una sequenza logica;

Grammatica: per affrontare i quiz di grammatica, materia fondamentale ma per molti “dimenticata”, sarà necessario un approfondito ripasso della materia, oltre alle esercitazioni pratiche;

Aritmetica e Algebra: altre materie fondamentali, per molti “arrugginite”; i quiz vertono, normalmente, su operazioni con frazioni, equazioni e problemi di veloce risoluzione; non mancano i quesiti sul calcolo delle probabilità e sul calcolo combinatorio;

– Largamente utilizzati, infine, i test vertenti su Relazioni di ordini e grandezza ed Insiemi.

Come ci si prepara ai test?

Posto che ciascuno di noi possiede il suo metodo di studio personale, possono comunque essere fornite indicazioni d’ordine generale.

Innanzitutto, potrà “buttarsi” ed iniziare immediatamente le esercitazioni pratiche soltanto chi già conosce approfonditamente le varie tipologie di quesiti; ad esempio, chi è totalmente a digiuno di quiz potrebbe trovarsi spiazzato davanti a una serie del genere:

36, 43, 79+

34, 45,54 –

52, 34, 86+

In questo caso parliamo di un quesito numerico deduttivo: le righe più stanno a significare che c’è un criterio che accomuna le serie di numeri, nelle righe “meno”, invece, il criterio non è presente (nell’esempio, nella prima e nella terza riga il primo numero, sommato al secondo dà come risultato il terzo, ma ci possono essere i parametri più disparati: sottrazioni, divisioni, ma anche criteri meramente figurali).

È dunque consigliabile preparare la prova preselettiva su un testo che, oltre a contenere un elevato numero di quiz (per esercitarsi il più possibile, poiché il fattore tempo è determinante!) ed a comprendere tutte le tipologie di quesiti, fornisca, in abbinamento, le spiegazioni essenziali dei vari procedimenti.

Per la preparazione del concorso si suggerisce il seguente manuale edito da Edizioni Simone (clicca sull’immagine per altre info sul testo o per procedere all’acquisto)

prova-preselettiva-per-infanzia-e-primaria


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI