HOME Articoli

Lo sai che? Il medico fiscale passa anche durante le vacanze natalizie?

Lo sai che? Pubblicato il 26 dicembre 2015

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 26 dicembre 2015

Visita fiscale Inps: giorni ed orari dei controlli durante le vacanze di Natale e le ferie, interruzione delle ferie per malattia, casi di esonero dal controllo.

Mi sono ammalto durante le vacanze di Natale: il medico fiscale può passare anche in questo periodo?

 

La visita fiscale, cioè il controllo dell’Inps relativo allo stato di malattia del lavoratore dipendente, può avvenire in qualsiasi giornata, comprese le domeniche ed i festivi, ed in qualsiasi periodo, compreso quello natalizio: non esiste, dunque, nessun esonero dal controllo, per i dipendenti che si ammalano durante le vacanze di Natale.

Visita fiscale e ferie natalizie

Tuttavia, è necessaria una distinzione, nel caso in cui il lavoratore si ammali durante un periodo di ferie: non è raro, difatti, che molte aziende chiudano durante le vacanze di Natale, e concedano le ferie alla totalità dei dipendenti.

In questa ipotesi, bisognerà innanzitutto verificare se la malattia è idonea a interrompere le ferie o meno:

– se si tratta di una patologia la cui guarigione è facilitata da attività ricreative o di svago, cioè che, in poche parole, può essere risolta proprio grazie a un periodo di distrazione, non è considerata adatta all’interruzione delle ferie, poiché sono proprio le vacanze il mezzo di guarigione preferenziale (è il caso, ad esempio, di determinati tipi di cefalea, ansia, stati depressivi e patologie da stress);

– qualora, invece, la patologia limiti il godimento delle ferie e ne pregiudichi la finalità ricreativa, questa sarà idonea a interrompere le ferie.

Nella prima ipotesi (malattia che non interrompe il godimento delle ferie), il lavoratore non dovrà comunicare lo stato di malattia al datore, né dovrà recarsi dal medico curante perché invii il certificato medico telematico all’Inps: pertanto, non dovrà sottoporsi ad alcuna visita fiscale.

Nel secondo caso, invece, dovrà comunicare la malattia e farsi fare il certificato medico, che poi sarà inviato telematicamente all’Inps: le ferie saranno interrotte e sostituite con la malattia, ma il dipendente potrà essere sottoposto alla visita fiscale in qualsiasi giornata con gli orari ordinari, Natale, Santo Stefano, Capodanno ed Epifania compresi.

Orario visita fiscale

Ricordiamo che gli orari della visita fiscale sono:

– dalle ore 9 alle ore 13, e dalle ore 15 alle ore 18, per i dipendenti pubblici;

– dalle ore 10 alle ore 12, e dalle ore 17 alle ore 19, per i dipendenti del settore privato.

Visita sin dal primo giorno

La visita fiscale, peraltro, può essere inviata sin dal primo giorno di assenza, anche durante i festivi ed il periodo natalizio in particolare. Nel caso dei lavoratori pubblici, il dirigente è obbligato all’invio della visita sin dal primo giorno, qualora la malattia sia contigua a una giornata festiva, di ferie, o libera. Nel caso dei lavoratori privati, i controlli sono decisi a campione dall’Inps, o inviati, dietro pagamento, dall’azienda.

Casi di esonero

Vi sono, comunque, dei casi in cui si è esonerati dai controlli del medico fiscale. Questi sono:

ricovero ospedaliero o presso altra struttura sanitaria;

– patologia legata allo stato d’invalidità riconosciuta;

– invalidità per causa di servizio;

infortunio sul lavoro;

 gravidanza a rischio;

– patologia per la quale è a rischio la vita.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI