Diritto e Fisco | Articoli

La cartella di pagamento per la multa senza verbale

26 Dicembre 2015
La cartella di pagamento per la multa senza verbale

Ho ricevuto una cartella esattoriale da Equitalia per pagamento di una multa, ma non ho mai ricevuto il verbale e quindi non ho modo di verificare se la multa era dovuta o meno. Come posso difendermi?

La cartella di pagamento notificata da Equitalia presuppone sempre (salvo rarissimi casi) la notifica di un atto prodromico, ossia la richiesta di pagamento da parte dell’ente titolare del diritto di credito, sia esso una sanzione (come nel caso della multa) o un’imposta non versata. Senza la notifica di tale precedente atto, la cartella a valle è nulla e può essere impugnata davanti al giudice competente (per le multe, il giudice di pace, per i contributi Inps e Inail al tribunale ordinario, per le imposte alla Commissione Tributaria). Dunque nel caso di specie, il lettore non è tenuto al pagamento, né totale né parziale.

Presupposto per iscrivere a ruolo una sanzione per violazione al Codice della strada è che il presunto contravventore non abbia proposto ricorso al Prefetto, e che non abbia pagato la somma in misura ridotta [1] o infine che, proposto ricorso davanti al giudice di pace, non abbia ottenuto la sospensiva della multa: condizioni che, evidentemente, presuppongono l’avvenuta notificazione del verbale di accertamento dell’infrazione.

Come chiarito dalla Cassazione [2] “Al fine di dedurre la mancanza della preventiva emissione e notificazione del provvedimento sanzionatorio, contro l’iscrizione a ruolo e la notificazione della cartella esattoriale può essere proposta l’opposizione disciplinata dagli articoli 22 e seguenti della legge n. 689 del 1981”.


note

[1] Art. 203, comma 3, del Dlgs n. 285 del 1992.

[2] Cass. sent. n. 6545/2001.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube