Cause e consulenze ad avvocati: quali le materie più richieste

27 dicembre 2015


Cause e consulenze ad avvocati: quali le materie più richieste

> Diritto e Fisco Pubblicato il 27 dicembre 2015



Consulenze legali e contenzioso giudiziario, civile, penale e tributario, in forte calo: in un’Italia che sta cambiando, complici la mediazione, la negoziazione, la depenalizzazione e i matrimoni in Comune, ecco le cause che ancora vengono richieste agli avvocati.

In Italia si fanno sempre meno cause: un dato obiettivo che ben conoscono gli studi legali di ogni livello senza bisogno di andare a scomodare le statistiche. Statistiche che, comunque, offrono un dato sconfortate per i professionisti del settore: il calo si assesterebbe intorno al 20% nell’ultimo anno. Lo sanno bene i giovani avvocati le cui difficoltà di inserirsi in un mercato in drastico tracollo risultano spesso insormontabili.

In pochi credono alla favola di un popolo divenuto, d’un tratto, meno litigioso e più propenso a “trattare”. La verità per chi conosce bene questo lavoro è ben diversa: la causa di tutto ciò sta nei costi della giustizia, ormai divenuti proibitivi per una famiglia media, soprattutto se rapportati alla qualità del servizio. Tempi biblici e, soprattutto, l’enorme incertezza sulle possibilità di concreto realizzo del diritto fatto valere (si pensi al recupero effettivo di una somma di denaro) rendono aleatoria ogni possibilità di tutela.

L’emergenza è anche in termini macroeconomici: gli investitori esteri, ancora oggi, vedono nell’inefficienza dei tribunali italiani il vero ostacolo all’impiego di soldi nel nostro Paese.

I problemi degli italiani, in definitiva, continuano a esserci, nonostante la riduzione di lavoro dei giudici.

Come ogni anno, a fotografare l’attuale situazione ci ha pensato “La Legge per Tutti” – piattaforma ormai specializzata nell’informazione e nella consulenza legale – nel “Report 2015” delle 24 principali problematiche che hanno generato maggiore contenzioso giudiziale e consulenza legale.

Ecco, quindi, una sintesi statistica di quelle che sono le questioni maggiormente poste all’attenzione dei legali nell’ultimo anno. Il calcolo è stato realizzato prendendo a riferimento un campione di 1.000 richieste pervenute alla nostra redazione, poi divise tra argomenti e a loro volta distinti tra contenzioso giudiziale e stragiudiziale (i decimali sono stati approssimati per eccesso da 0,6 a 0,9 e per difetto da 0,1 a 0,4).

Contenzioso giudiziale in materia civile

MATERIA

%
Lavoro subordinato pubblico 22%
Rapporti di locazione 18,5%
Fisco 16,5%
Opposizione alla riscossione esattoriale 13%
Separazione e divorzi 8,5%
Previdenza 6,5%
Lavoro subordinato privato 4%
Proprietà 3,5%
Condominio 3%
Infortunistica stradale 2,5%
Opposizione a sanzioni amministrative 1,5%
Rapporti sociali (società di capitali) 0,5%

Consulenza legale

MATERIA %
Tutela del patrimonio dai debiti 32,5%
Fisco 19%
Separazione e divorzio 9,5%
Condominio 7,5%
Lavoro subordinato privato 7%
Successioni 6,5%
Rapporti di locazione 5,5%
Marchi e brevetti 4%
Rapporti sociali (società di capitali) 3,5%
Recupero crediti 2,5%
Riscossione esattoriale 1,5%
Furti di identità 1%

Attività stragiudiziale

MATERIA %
Diritto all’oblio 31,%
Ricorsi in autotutela fiscale 29,5%
Contrattualistica (rapporti di lavoro autonomo) 18%
Contratti di lavoro parasubordinato 11,5%
Marchi e brevetti: ricerche di anteriorità e registrazione 9,5%

note

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI