Diritto e Fisco | Articoli

Pensioni: il riscatto del montante nel fondo

30 Dicembre 2015
Pensioni: il riscatto del montante nel fondo

È possibile riscattare, in tutto o in parte, il montante accumulato nel fondo pensione prima del pensionamento?

Il lavoratore che abbia optato per un fondo pensione ha diritto a riscattare il montante accumulato nel fondo medesimo in modo parziale o totale al ricorrere di determinate condizioni che vedremo qui di seguito.

Riscatto parziale

Il lavoratore ha diritto al riscatto in misura parziale, fino cioè a un massimo del 50% della posizione individuale maturata. In questo caso la possibilità di riscatto è legata al ricorrere delle seguenti cause:

disoccupazione che duri da almeno 12 mesi dalla data di cessazione del rapporto di lavoro

mobilità,

cassa integrazione guadagni ordinaria o straordinaria.

Non ricorrendo tali condizioni non è possibile riscatto parziale.

Riscatto totale

È possibile il riscatto totale del montante nei seguenti casi:

– qualora il lavoratore subisca una invalidità permanente, con riduzione della capacità di lavoro a meno di un terzo

– qualora il lavoratore sia rimasto disoccupato per un periodo di tempo non inferiore a quattro anni.

In entrambi i casi il riscatto non è possibile se mancano meno di cinque anni alla maturazione dei requisiti di accesso alle prestazioni pensionistiche complementari, perché in tal caso si ottiene direttamente la prestazione pensionistica in anticipo.

La ritenuta d’imposta sulla somma riscattata

Sulla somma riscattata viene effettuata una ritenuta d’imposta del 15%, con riduzione dello 0,30% per ogni anno che supera il quindicesimo anno di partecipazione alla previdenza complementare, con un limite massimo di riduzione del 6%.

La Covip (ossia la Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione) ha inoltre ritenuto ammissibile, anche sulla base di eventuali previsioni della contrattazione collettiva, che gli statuti e i regolamenti delle forme complementari possano consentire il riscatto totale a seguito della perdita dei requisiti di partecipazione al fondo, cioè in caso di perdita del lavoro, anche prima che trascorrano quattro anni dalla data di cessazione dell’attività lavorativa: in questo caso la tassazione è però del 23 per cento


note

Autore immagine: 123rf com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube