Divieto di fumo: definitivi i nuovi vincoli

31 Dicembre 2015
Divieto di fumo: definitivi i nuovi vincoli

Divieto di fumo in auto e nelle vicinanze degli ospedali, meccanismi di controllo automatici dell’età dell’acquirente sui distributori, stop ai pacchetti da 10, divieto di aromi.

 

È definitivo il decreto legislativo, approvato lo scorso 23 dicembre dal Governo, sui nuovi limiti di fumo di sigarette in auto in presenza di minori e donne incinta nonché nelle adiacenze degli ospedali. Ora il testo attende solo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale [1].

Scatta la stretta sul fumo voluta dalla Comunità europea. Ecco in sintesi tutte le novità:

– divieto di fumo in auto se, a bordo, è presente un minore di 18 anni o una donna in stato di gravidanza. Il divieto vale tanto nell’ipotesi in cui l’auto sia in movimento, che ferma, che a finestrini abbassati;

– divieto di fumo non solo dentro, ma anche fuori gli ospedali, nelle pertinenze esterne, nonché nelle pertinenze esterne degli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico pediatrici, nonché dei singoli reparti pediatrici, ginecologici, di ostetricia e neonatologia;

– divieto di vendita dei pacchetti da 10 e delle piccole confezioni di tabacco da arrotolare che, secondo gli studi, incentivano maggiormente il consumo;

– le avvertenze combinate di immagini e testo, sulla confezione del pacchetto di sigarette, con cui si mette in guarda il fumatore dei rischi alla salute, dovranno coprire il 65% della superficie esterna del fronte e retro del pacchetto di sigarette o di tabacco da arrotolare;.

– divieto di utilizzo di aromi caratterizzanti;

– obbligo, per il rivenditore di sigarette e tabacchi, di chiedere all’acquirente l’esibizione di un documento d’identità, salvo nei casi in cui la maggiore età sia evidente a vista;

– obbligo di installazione, sui distributori automatici, di un sistema di rilevamento dell’età anagrafica dell’acquirente; detti macchinari dovranno essere sottoposti a controllo periodico e prima dell’istallazione al fine di verificare il corretto funzionamento del dispositivo di controllo dell’età;

– divieto di vendita a distanza transfrontaliera dei prodotti del tabacco e delle sigarette elettroniche ai consumatori;

– divieto di vendita ai minori di sigarette elettroniche e contenitori di liquido di ricarica con presenza di nicotina e prodotti di nuova generazione;

– inasprimento delle sanzioni per la vendita e somministrazione di prodotti del tabacco, sigarette elettroniche e prodotti di nuova generazione ai minori.


note

[1] Si tratta del decreto legislativo recante “Recepimento della direttiva europea in materia di lavorazione, presentazione e vendita dei prodotti del tabacco e correlati” in attuazione della direttiva 2014/40/Ue sul ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli stati membri relative alla lavorazione, alla presentazione e alla vendita dei prodotti del tabacco e dei prodotti correlati e che abroga la direttiva 2001/37/Ce.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube