Divieto di fumo: definitivi i nuovi vincoli

31 dicembre 2015


Divieto di fumo: definitivi i nuovi vincoli

> Diritto e Fisco Pubblicato il 31 dicembre 2015



Divieto di fumo in auto e nelle vicinanze degli ospedali, meccanismi di controllo automatici dell’età dell’acquirente sui distributori, stop ai pacchetti da 10, divieto di aromi.

 

È definitivo il decreto legislativo, approvato lo scorso 23 dicembre dal Governo, sui nuovi limiti di fumo di sigarette in auto in presenza di minori e donne incinta nonché nelle adiacenze degli ospedali. Ora il testo attende solo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale [1].

Scatta la stretta sul fumo voluta dalla Comunità europea. Ecco in sintesi tutte le novità:

– divieto di fumo in auto se, a bordo, è presente un minore di 18 anni o una donna in stato di gravidanza. Il divieto vale tanto nell’ipotesi in cui l’auto sia in movimento, che ferma, che a finestrini abbassati;

– divieto di fumo non solo dentro, ma anche fuori gli ospedali, nelle pertinenze esterne, nonché nelle pertinenze esterne degli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico pediatrici, nonché dei singoli reparti pediatrici, ginecologici, di ostetricia e neonatologia;

– divieto di vendita dei pacchetti da 10 e delle piccole confezioni di tabacco da arrotolare che, secondo gli studi, incentivano maggiormente il consumo;

– le avvertenze combinate di immagini e testo, sulla confezione del pacchetto di sigarette, con cui si mette in guarda il fumatore dei rischi alla salute, dovranno coprire il 65% della superficie esterna del fronte e retro del pacchetto di sigarette o di tabacco da arrotolare;.

– divieto di utilizzo di aromi caratterizzanti;

– obbligo, per il rivenditore di sigarette e tabacchi, di chiedere all’acquirente l’esibizione di un documento d’identità, salvo nei casi in cui la maggiore età sia evidente a vista;

– obbligo di installazione, sui distributori automatici, di un sistema di rilevamento dell’età anagrafica dell’acquirente; detti macchinari dovranno essere sottoposti a controllo periodico e prima dell’istallazione al fine di verificare il corretto funzionamento del dispositivo di controllo dell’età;

– divieto di vendita a distanza transfrontaliera dei prodotti del tabacco e delle sigarette elettroniche ai consumatori;

– divieto di vendita ai minori di sigarette elettroniche e contenitori di liquido di ricarica con presenza di nicotina e prodotti di nuova generazione;

– inasprimento delle sanzioni per la vendita e somministrazione di prodotti del tabacco, sigarette elettroniche e prodotti di nuova generazione ai minori.

note

[1] Si tratta del decreto legislativo recante “Recepimento della direttiva europea in materia di lavorazione, presentazione e vendita dei prodotti del tabacco e correlati” in attuazione della direttiva 2014/40/Ue sul ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli stati membri relative alla lavorazione, alla presentazione e alla vendita dei prodotti del tabacco e dei prodotti correlati e che abroga la direttiva 2001/37/Ce.

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI