L’esperto | Articoli

Giustizia Sportiva in FIGC: il Tribunale federale

12 Febbraio 2016 | Autore:
Giustizia Sportiva in FIGC: il Tribunale federale

È un organo di giustizia sportiva della FIGC composto dai tribunali federali a livello locale e da un tribunale federale a livello nazionale articolato in 3 sezioni: disciplinare, tesseramenti e vertenze economiche.

 

La sezione disciplinare del Tribunale federale a livello nazionale si occupa dei deferimenti del Procuratore federale per i campionati e le competizioni di livello nazionale che riguardano i dirigenti federali nonchè gli appartenenti all’AIA (Associazione Italiana Arbitri) che svolgono attività in ambito nazionale.

Invece i Tribunali federali a livello locale si occupano dei deferimenti del Procuratore federale per i campionati e le competizioni di livello locale che riguardano i soli appartenenti all’AIA che svolgono attività in ambito locale. Si occupano inoltre dei procedimenti che riguardano le sanzioni di natura non economica irrogate o proposte dalla società ai loro tesserati non professionisti e giovani, nonché ai tecnici non professionisti; procedimenti che iniziano su reclamo del tesserato da proporsi entro 7 giorni da quando ha ricevuto la comunicazione del provvedimento.

Una volta che il reclamo è pervenuto al Tribunale federale, le parti vengono convocate con l’avvertimento che possono prendere visione degli atti, richiederne copia, presentare memorie, istanze e quanto altro ritengano utile ai fini della loro difesa.

Il procedimento

Nella sezione tesseramenti il procedimento si svolge sulla base di atti ufficiali (che hanno valore di piena prova) e di altri documenti (che invece hanno valore solo indicativo); i testimoni possono essere ammessi solo in via eccezionale.

Il procedimento inizia su ricorso della parte interessata al tesseramento, al trasferimento o allo svincolo, da proporsi entro 30 giorni dalla conoscenza dell’atto da impugnare oppure su richiesta degli Organi della giustizia sportiva e infine anche su richiesta della Federazione, delle Leghe, delle Divisioni, dei Comitati e del Settore per l’attività giovanile scolastica (SGS).

Le parti possono farsi assistere da persona di loro fiducia e hanno diritto di essere sentite se ne fanno esplicita richiesta.

Se dall’esame dei documenti il Tribunale federale rileva irregolarità rispetto a qualsiasi norma federale, ne ordina la regolarizzazione e trasmette gli atti alla Procura federale per l’eventuale deferimento delle società o dei tesserati.

Sezione vertenze economiche

La sezione vertenze economiche si occupa:

– delle controversie di natura economica tra società, comprese quelle relative al risarcimento danni per i fatti violenti dei tifosi;

– delle controversie riguardanti il premio alla carriera, quello di preparazione nonchè quello di addestramento e formazione tecnica;

– delle controversie concernenti le indennità, i rimborsi e i premi per calciatori dei campionati nazionali della Lega Nazionale Dilettanti (LND);

– delle controversie relative alle indennità, i rimborsi e le somme lorde annuali per i Collaboratori della Gestione Sportiva.

Anche qui il procedimento si svolge sulla base degli atti ufficiali che hanno valore di piena prova e i testimoni possono essere ammessi solo in via del tutto eccezionale.

I pagamenti devono essere provati in giudizio mediante apposita quietanza firmata, datata nonchè recante la causale specifica del versamento e il periodo cui questo si riferisce.

Il procedimento inizia su ricorso della parte interessata (società o calciatore) da proporsi entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione con la specifica indicazione delle motivazioni a sostegno delle proprie ragioni.

La controparte ha diritto di inviare contro-deduzioni entro il settimo giorno successivo a quello in cui ha ricevuto il ricorso.

Le parti hanno diritto di farsi assistere da persona di loro fiducia e di essere sentite se ne fanno espressa richiesta.

Se dall’esame dei documenti il Tribunale federale rileva infrazioni a qualsiasi norma federale, ne ordina la regolarizzazione e trasmette gli atti alla Procura federale per l’eventuale deferimento delle società e/o dei tesserati.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube