Diritto e Fisco | Articoli

Il cimitero dei feti e i diritti dei bambini mai nati

18 Aprile 2012
Il cimitero dei feti e i diritti dei bambini mai nati

Nel cimitero di Firenze è possibile seppellire i feti; ne sono stati inumati oltre mille, fra l’indignazione di chi ritiene tale pratica “disumana”.

Il capoluogo toscano ha applicato una norma statale [1], inserendo nel proprio regolamento di polizia mortuaria la possibilità per i genitori di inumare feti [2], compresi i prodotti abortivi e prodotti del concepimento [3].

L’opinione pubblica è divisa fra chi vede nella disposizione una possibilità concessa alla libera scelta dei genitori e chi invece ritiene la pratica inumana e poco rispettosa nei confronti della maternità.

Il caso richiama il dibattito mai sopito sul momento dal quale si può iniziare a considerare esistente la vita umana, una questione a cui lo Stato, con la legge sull’embrione umano [4] e quella sull’aborto [5], non ha ancora saputo dare una risposta univoca [6].

di LUIGI GARGANO

 

 


note

[1] D.P.R. n. 285 del 10 settembre 1990.

[2] Il feto è l’evoluzione dell’embrione umano dopo il sessantesimo-settantesimo giorno dalla fecondazione. Gli organi interni presentano già la struttura tipica della vita fuori dall’utero materno.

[3] Art. 26, comma 7, Reg. Polizia Mortuaria città di Firenze, 1969.

[4] Legge n. 40 del 19 febbraio 2004

[5] Legge n. 194 del 22 maggio 1978.

[6] Tali leggi fissano il momento dell’inizio della vita (anche se in contraddizione fra loro). Restano comunque ancora forti dubbi etici e scientifici sull’effettivo “inizio” della vita umana.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. Io penso che la scelta del Comune di Firenze sia da apprezzare.
    Nonostante molte persone abbiano ricevuto il dono divino di conoscere quanto la vita inizi, (altrimenti non si spiegherebbero tutte le teorie sull’inizio della vita), a me piace pensare che la vita inizi al momento del concepimento e come tale debba essere rispettata da quel preciso istante!
    Dare un ricordo alla povera vita spezzata prima di apprezzare la luce del sole può servire a tutti.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube