Business | Articoli

Pokémon Go: un lavoro pagato bene

23 Luglio 2016 | Autore:
Pokémon Go: un lavoro pagato bene

Chi gioca a Pokémon Go può farlo per lavoro. Il salario è buono e le prospettive, stante la psicosi di massa che il gioco propone, sono interessanti.

Scherzi a parte la notizia che vi diamo sembrerebbe al limite dell’incredibile, ma si inserisce bene nella logica della web economy: Pokémon Go è un’app che genera profitti e come spesso accade non passa molto perchè si inizi a guadagnare anche sul secodno livello ovvero sullo scambio di profili, la vendita di personaggi. Un meccanismo che nei videogames è tutt’altro che raro.

Il primo ad offrirsi come cacciatore retribuito di Pokémon Go in Italia è stato un giovane ventisettenne di Ravenna, che alla discreta cifra di 15 euro per ora, si è reso disponibile a cacciare per chi non ha tanto tempo per dedicarsi al gioco.

E il mercato recepisce: a lanciare il primo servizio nazionale di gioco Pokemon Go, è stato il portale di ricerca lavoro e offerta servizi ProntoPro.it, che ha lanciato la nuova professione maniera “ufficiale”.

Cacciatori a pagamento per Pokemon Go: dopo il primo una platea di candidati

Al primo italiano iscritto, hanno fatto seguito una serie di candidati. Il costo della prestazione, come si può notare è particolarmente elevato rispetto alle competenze richieste, il giocatore a pagamento dovrà nelle due ore andare in giro per la città a caccia di mostriciattoli o li farà allenare in palestra.

Naturalmente per fare in modo che il giocatore acceda al profilo è necessario che il cliente presti il cellulare o per lo meno condivida l’accesso al profilo google, dunque il suo indirizzo Gmail.

Acquistare servizi di caccia Pokémon Go in sicurezza

Al fine di mantenere la propria sicurezza consigliamo di creare un profilo apposito con cui registrarsi al gioco, concedere l’accesso ai dati contenuti nella mail potrebbe difatti essere molto pericoloso, senza contare che se si usa il sistema android l’indirizzo gmail è lo stesso che permette in gran parte dei casi di fare un backup dei dati del proprio cellulare.

Cos’è un PokéStop  e perchè conviene averlo vicino

Se hai un bar o un’attività commerciale non avresti forse mai detto di poter guadagnare da un videogioco. Eppure se per puro caso nei pressi della tua attività si trova un PokéStop ed il tipo di beni o servizi che vendi è in target con i giocatori (target per verità sempre più ampio), questa potrebbe esser una delle chiavi del tuo successo in questo periodo.

Un PokéStop (o Poté Stop) è un punto d’interesse importante per l’economia del gioco, perchè consente a tutti gli allenatori di ottenere gratuitamente strumenti utili per la propria missione.

Nella mappa i Poté Stop sono indicati sulla mappa con un’icona di color blu.

I Poké Stop possono inoltre diventare dei “centri di cattura Pokémon“, con tutto ciò che ne consegue in termini di assembramento di giovani nei dintorni. Buona fortuna.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube