La nuova rottamazione delle cartelle di Equitalia

18 Marzo 2016
La nuova rottamazione delle cartelle di Equitalia

La sanatoria per chi non ce la fa a pagare il debito con Equitalia: possibile il saldo e stralcio.

Arriva la tanto attesa rottamazione delle cartelle di pagamento notificate da Equitalia: misura di cui si parla già da diversi anni, ma mai portata a compimento. È stato infatti presentato in Senato il Ddl per la cancellazione definitiva dei ruoli recapitati, da Equitalia, a cittadini e imprese in difficoltà economica per recuperare tasse e contributi.

Viene, in pratica, previsto un meccanismo per la definizione agevolata dei debiti di quei contribuenti impossibilitati a pagare tutto il debito accumulato con il fisco. Il testo, preparato grazie anche al supporto del Movimento oppressi dal Fisco (Mof), prevede che sia Equitalia a proporre ai cittadini in difficoltà di definire “a saldo e stralcio” la propria posizione debitoria.

Il cittadino dovrà comunicare l’accettazione della proposta e procedere al pagamento:

– per importi inferiori a 50mila euro: in 8 rate trimestrali (ossia in 2 anni);

– per debiti dovuti oltre quota 50mila euro: in 12 rate trimestrali (ossia in 3 anni).

Il richiamo nel testo a “tasse e contributi” lascia pensare a una ampia applicazione della normativa, escludendo probabilmente solo le multe stradali.

Il saldo e stralcio, ossia la transazione con il creditore, è un istituto che non trova applicazione nell’ambito dei rapporti con lo Stato e, in particolare, con l’Agente della riscossione, atteso il principio di pari trattamento di tutti i cittadini e l’impossibilità, quindi, di definire ipotesi di trattativa personalizzate con ciascuno di essi. Una forma di saldo e stralcio l’ha introdotta la cosiddetta legge “salva suicidi” sul sovrindebitamento, dando la possibilità, al debitore impossibilitato a corrispondere gli importi richiesti, di ricorrere al giudice per ottenere un taglio dell’importo dovuto a Equitalia (in questo, da apripista ha fatto una importante sentenza del Tribunale di Busto Arsizio).

Per maggiori informazioni sulla rottamazione delle cartelle di Equitalia leggi la nostra guida.



3 Commenti

  1. E’ tutta una fregatura!
    Si parla di capitale inziale, ma se io non li avevo allora, dove dovrei prenderli adesso! dopo che grazie a loro con fermi amministrativi, blocco dei c/c e DURC negativo, non abbiamo piu’ potuto lavorare….
    non aderirà nessuno.
    Renzi se hai bisogno di soldi, vai a lavorare.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube