Diritto e Fisco | Articoli

Egitto: in approvazione il sesso con donne morte

4 maggio 2012 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 4 maggio 2012



Tutta una bufala la notizia, apparsa nelle ultime ore sui principali siti web, secondo cui in Egitto sarebbero attualmente al vaglio del Parlamento due proposte di legge molto discutibili: una sull’abolizione dell’età minima per contrarre matrimonio, attualmente fissata a 14 anni; l’altra sulla possibilità di avere rapporti sessuali con la moglie defunta fino a sei ore dopo il decesso.

La notizia sulle misure in questione ha scatenato una legittima indignazione. Il National Council for Women egiziano, organizzazione in difesa dei diritti delle donne, guida la protesta contro il pacchetto di modifiche che il nuovo Governo, a maggioranza islamica, è pronto ad approvare.

In particolare, la possibilità di avere un rapporto sessuale con una persona defunta sembrerebbe nascere dalle parole di un predicatore, Zamzami Abdul Bari: in base al suo pensiero, il matrimonio resta valido anche dopo la morte e, pertanto, il coniuge superstite ha il diritto di continuare a unirsi con quello deceduto.

In verità, alcuni quotidiani hanno contestato la notizia, apostrofandola come una messinscena architettata dai dissidenti dell’attuale governo.

 

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI